Territorio - 25 gennaio 2022, 16:41

Progetti Pnrr di Aler Varese e Busto finanziati per 26 milioni di euro

Nell'ambito del programma “Sicuro, verde e sociale”, tre progetti finanziati sul territorio dal fondo complementare al Pnrr. La soddisfazione del presidente Giorgio Bonassoli

Quartiere Sangallo, Varese

Quartiere Sangallo, Varese

È con grande soddisfazione che il Presidente di Aler Varese Como Monza Brianza e Busto Arsizio, Giorgio Bonassoli, riferisce dell’approvazione di ben cinque progetti della propria Azienda finanziati dal Fondo Complementare al PNRR - Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, programma “Sicuro, verde e sociale”.

«Non nascondo che ho appreso degli ottenuti finanziamenti con estremo compiacimento - interviene Bonassoli - Posso dire che non potevo sperare in nulla di più rispetto al risultato ottenuto, pubblicato venerdì scorso sul Bollettino Ufficiale di Regione Lombardia e relativo all’approvazione ed invio al Ministero delle Infrastrutture delle proposte finanziabili di cui al Fondo complementare al PNRR».

L’Azienda, che Bonassoli amministra dal 2018, ha infatti ottenuto il finanziamento di ben cinque progetti per un ammontare complessivo di 30,6 milioni di euro. Gli interventi riguarderanno cinque quartieri di proprietà dell’Azienda dislocati in tutte le quattro Unità Organizzative Gestionali aziendali e più precisamente: due nel comune di Varese, relativi ai noti quartieri cittadini di Sangallo e Montello per circa 23,4 milioni, uno in via 8 Martiri a Busto Arsizio per circa 3 milioni, più altri due progetti a Monza e nel comune di Cucciago (Como).

Più nello specifico i progetti finanziati prevedranno i seguenti interventi: a Varese lavori di manutenzione straordinaria ed efficientamento energetico in via Montello e Romans Sur Isere, per complessivi 38 alloggi originari di grandi dimensioni da trasformare in 66 alloggi di taglio medio-piccolo, oltre a lavori di riqualificazione degli spazi pubblici. Sempre a Varese, lavori di manutenzione straordinaria ed efficientamento energetico nelle vie Borromini e Sangallo per complessivi 32 alloggi di grandi dimensioni da trasformare in 66 alloggi di taglio medio-piccolo, oltre a lavori di riqualificazione degli spazi pubblici;

A Busto, intervento su due fabbricati di proprietà Aler in via 8 Martiri per complessivi 40 alloggi.

«Si tratta di grandi numeri, non solo in termini economici - prosegue il presidente - ma anche e soprattutto in termini di unità abitative che andremo a sistemare e che rientreranno nel circuito delle assegnazioni, oltre che di riqualificazione dei quartieri in cui tali immobili sono inseriti. Stiamo parlando di interventi che riguarderanno complessivamente 297 alloggi e che, sommati ad altri importanti progetti già recentemente finanziati sui territori come i Progetti PINQuA di Varese e Monza e ai progetti Superbonus, ci vedranno impegnati per alcuni anni. Inoltre, tengo a precisare che, oltre ad efficientare dal punto di vista energetico il patrimonio, aumentandone il valore, i progetti garantiranno ai nostri inquilini un risparmio con spese di riscaldamento più basse, così come minori spese di mantenimento dei fabbricati».

«Il grande successo ottenuto - conclude Bonassoli - è dimostrazione del buon lavoro e delle capacita tecniche di tutto lo staff Aler. Poter garantire un sempre maggior numero di alloggi popolari dotati di tutti i requisiti di efficienza e risparmio energetico, significa migliorare la qualità della vita delle presone ed è per me motivo di grande orgoglio e soddisfazione ma soprattutto stimolo per proseguire in questa direzione».

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU