/ Economia

Economia | 27 gennaio 2022, 07:00

Trading online: ecco come sfruttare la deviazione standard per investire

Uno dei principi fondamentali del trading online è il concetto di volatilità degli asset: questa e tante altre informazioni le puoi trovare in questo articolo molto utile

Trading online: ecco come sfruttare la deviazione standard per investire

Il trading online sta vivendo un successo letteralmente esponenziale: ogni giorno infatti migliaia, se non addirittura milioni di nuovi utenti accedono a un broker e si mettono alla prova per la prima volta con le negoziazioni digitali. Infatti, da un punto di vista fattuale o, se vogliamo, tecnologico, iniziare a fare trading online è davvero facilissimo: per iscriversi a un broker o a una qualsiasi piattaforma è sufficiente avere a disposizione una connessione a internet. Ciò vuol dire che, per iniziare a investire, basta ricorrere al proprio computer, al proprio laptop, al proprio tablet o magari al proprio smartphone. Una vera e propria rivoluzione, se consideriamo che, fino a qualche tempo fa, fare trading significava frequentare fisicamente le Borse di tutto il mondo.

Detto questo, va sempre ricordato che la finanza è una materia complessa e che per fare trading in maniera consapevole è fondamentale innanzitutto studiare. Per fortuna, la rete e la tecnologia offrono un grande aiuto anche da questo punto di vista: oggi infatti, è possibile seguire dei corsi online più che validi che spiegano, ad esempio, alcuni concetti necessari per fare trading in modo professionale Tra questi vi è la deviazione standard, indice di misura fondamentale che orienta le operazioni di tutti gli investitori più esperti.A questo proposito, è possibile consultare la guida alla deviazione standard messa a disposizione da Tradingonline.com, punto di riferimento sia per coloro che desiderano restare sempre aggiornati sul mondo degli investimenti finanziari, sia per gli aspiranti traders che vogliono per iniziare ad operare sui mercati.

Iniziare a fare trading

Prima di entrare nel merito di cosa sia e come si interpreti la deviazione standard, è sicuramente utile fare un piccolo passo indietro. Anche perché un trader alle prime armi deve innanzitutto imparare il lessico fondamentale della disciplina e, soprattutto, deve avere chiaro quale sia il senso della sua attività. Iniziamo dunque col dire che fare trading significa provare ad accrescere il proprio patrimonio di partenza comprando, vendendo, o magari scambiando asset. La parola “asset” fa riferimenti a tanti diversi beni disponibili all’interno dei mercati: può dunque venire utilizzata per menzionare le azioni o le obbligazioni, così come può venire utilizzata per indicare le valute, e materie prime, le criptovalute e tanto altro ancora.

Come è facile intuire, questi asset hanno caratteristiche e modalità di utilizzo molto diverse tra loro. Ad esempio, le azioni sono quote percentuali di aziende che decidono di quotarsi all’interno di una Borsa. Le obbligazioni, al contrario, sono dei contratti veri e propri: stipularle significa infatti offrire una determinata cifra a un ricevente, che, a sua volta, si impegna a restituirla in forma rateizzata con l’aggiunta di interessi prestabiliti. 

Come utilizzare la deviazione standard

Uno dei principi fondamentali del trading online è il concetto di volatilità degli asset. In finanza infatti, il prezzo dei beni non è praticamente mai fisso, ma, al contrario, può scendere o salire, in base a tanti diversi fattori. Per questo si parla di valore variabile o “volatile”, anche se, da un punto di vista puramente tecnico, la “volatilità” non fa effettivo riferimento a un andamento che sia variabile in assoluto.

La volatilità infatti è la statistica di dispersione di rendimento dei titoli e ci permette di arrivare a trattare proprio la deviazione standard. Quest’ultima infatti è proprio la misura della volatilità: un indice che permette al trader di studiare la quantità di dispersione di rendimento degli asset a cui è maggiormente interessato. Volatilità e deviazione standard permettono dunque all’investitore di orientare le sue operazioni in maniera il più vantaggiosa possibile: lo aiutano a capire quale sia l’andamento degli asset, permettendogli potenzialmente di acquistare beni a a un prezzo sufficientemente basso e poi di rivenderli a un prezzo sufficientemente alto. Volatilità e deviazione standard sono quindi strumenti che consentono di leggere il mercato e di ottenere un guadagno tramite la compravendita di asset.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore