/ Politica

Politica | 27 gennaio 2022, 18:11

Busto e la rigenerazione, Maggioni: «Grazie al Pd per le nuove risorse»

Il capogruppo del partito in consiglio rivendica l'azione di Alfieri: «Ora c'è l'occasione di intervenire nella zona sud della città»

Maurizio Maggioni

Maurizio Maggioni

Rigenerazione urbana a Busto, Maurizio Maggioni ringrazia il senatore del Pd Alessandro: «Attraverso un'interrogazione parlamentare ha assunto un’iniziativa risolutiva nell’ottenere l’impegno del Governo nazionale a finanziare tutti i progetti ammessi nella graduatoria del bando per la rigenerazione urbana, assicurando  ulteriori risorse. Si tratta  per Busto, come è noto, del progetti di recupero dell’ex Macello e della Villa Azzimonti a Sacconago».

Poi la frecciata: «Anche i parlamentari della Lega erano intervenuti criticando l’applicazione dell’indice di vulnerabilità, che risultava premiante soprattutto per i Comuni del Sud. In realtà questo indice viene posto consapevolmente quando i finanziamenti sono indirizzati in modo particolare a risolvere le situazioni di maggior degrado sociale ed economico».

Invece, secondo Maggioni, «la richiesta del senatore Alfieri di aggiungere risorse per poter  finanziare anche gli altri progetti  ritenuti ammissibili, ha permesso di andare oltre le condizioni proposte dal bando, senza per questo cancellarle. Condivisa dal Governo che si è impegnato ad assicurare ulteriori 900 milioni , permetterà a Busto Arsizio di mettere a segno ulteriori nuovi interventi di rigenerazione urbana». 

Questo guardando le periferie, dice: «Mentre finora i  progetti dell’amministrazione comunale già finanziati hanno riguardato esclusivamente il centro storico cittadino, adesso c’è l’occasione di intervenire anche nella zona sud della città. Per l’ex Macello si tratta di valutare attentamente le condizioni progettuali per l’inserimento di un Its. Per il centro di Sacconago si tratta di una carta strategica che noi chiediamo debba coinvolgere la partecipazione del quartiere, delle associazioni imprenditoriali e culturali».

Il finale: «La nostra richiesta già formulata è che tutti i progetti di rigenerazione urbana vengano analizzati  e discussi approfonditamente in relazione  sia agli aspetti ancora non definiti in termini di progetto sia alle condizioni attuative  e di gestione economica delle opere previste». 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore