/ Busto Arsizio

Busto Arsizio | 06 maggio 2022, 16:43

Busto, si dimette il consigliere comunale Ferrario: «Grazie per l'affetto e la vicinanza»

La decisione «per il protrarsi di motivi di salute». Il primo dei non eletti della lista Forza Busto è Emanuele Fiore, noto per il suo impegno nel comitato No inceneritore. Le prime reazioni

Giuseppe Ferrario lascia il consiglio comunale

Giuseppe Ferrario lascia il consiglio comunale

Lascia il consiglio comunale di Busto Arsizio Giuseppe Giovanni Ferrario. Una decisione legata ai problemi di salute che deve affrontare.

La sua odissea è iniziata martedì 16 novembre 2021 quando Ferrario perde per un istante il controllo della sua auto, andando a colpire un palo della luce. Non sembra un incidente grave (LEGGI QUI), poi però la situazione precipita. Seguono settimane dure di ospedale e solo a febbraio un po' di luce (LEGGI QUI). 

Ora però Ferrario, consigliere comunale del gruppo Popolo, Riforme e Libertà di Busto Arsizio, ha dovuto prendere questa decisione, resa nota al presidente Laura Rogora, al sindaco Emanuele Antonelli e al segretario generale Domenico D'Apolito, oltre che ai capigruppo: «Io Giuseppe Giovanni Ferrario, con la presente comunico le mie dimissioni dal Consiglio comunale per il protrarsi di motivi di salute, che mi impediscono di svolgere appieno il ruolo affidatomi nelle forme e nei modi che ritengo idonei all’alta responsabilità istituzionale. Colgo l‘occasione per ringraziare dell’opportunità gli elettori mi hanno offerto e per l’affetto e la vicinanza che mi avete sempre manifestato. Formulo a tutti Voi i migliori auguri per un buon lavoro negli interessi della nostra amata Busto e delle sue famiglie».

Il primo dei non eletti della lista Forza Busto è Emanuele Fiore, noto per il suo impegno nel comitato No inceneritore.

LE REAZIONI

Gigi Farioli: «Con grande rammarico, prendiamo atto della maturata scelta di Giuseppe , che ha deciso per motivi di salute, di dimettersi da consigliere comunale . La sua passione e il suo generoso impegno per i temi della famiglia, della crisi demografica e il suo convinto aderire al metodo della sussidiarietà, hanno costituito sin dall’inizio del rapporto politico trasformatosi in profonda amicizia, uno degli stimoli alla nascita del progetto politico amministrativo che mi ha spinto, prima in Forza Italia e poi con profonda amarezza senza Forza Italia, a mettere con entusiasmo al servizio del Centro cristiano liberale e riformista la mia persona, non tralasciando ovviamente il gradito supporto di tutte le altre formazioni, nessuna esclusa. Passione, idee e temi che, con particolare riferimento al sostegno alla famiglia e alla denatalità, continueranno ad essere mio e nostro impegno in consiglio comunale e fuori. E per i quali, in continuità con le iniziative già intraprese, continuerà ad essere mio e nostro riferimento e consigliere. Non quindi un addio è nemmeno un arrivederci ma un rapporto è una amicizia che, speriamo possano ancora generare buoni frutti».

Alberto Amato, Cambiato! Busto Arsizio: «Apprendo con dispiacere delle dimissioni del consigliere Giuseppe Ferrario, popolo della famiglia, con cui ho avuto modo di sentirmi giusto l'altro giorno. Era una possibilità che mi aveva ventilato ma che sinceramente non mi aspettavo arrivasse così presto. Posso solo fare, a nome di Cambiamo! Busto Arsizio, i nostri più cari auguri. Grazie della cavalcata elettorale che abbiamo fatto insieme in tanti gazebo alle ultime elezioni e in bocca al lupo, amico mio.

 

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore