Storie - 10 maggio 2022, 15:33

Vicini si diventa. L'esempio di Lugano: «Vi siete aiutati durante la pandemia, ora fate festa»

La Divisione Socialità della città dopo due anni di emergenza sanitaria rilancia l'iniziativa il 20 maggio e aiuta gli interessati con inviti e locandine: «Già organizzarla stimola la socialità». Tutti i consigli, compreso un occhio alle previsioni meteo per la festa perfetta

Vicini si diventa. L'esempio di Lugano: «Vi siete aiutati durante la pandemia, ora fate festa»

Nei giorni opprimenti della pandemia, non si è scoperto solo il negozio di prossimità: una figura chiave per non essere totalmente isolati è stata quella del vicino. Ci si è aiutati, confortati, sostenuti: le scene dei canti sui balconi all'inizio dell'emergenza sono quelle che rimarranno impresse, ma il supporto reciproco è stato spesso silenzioso. Una parola buona, una bottiglia di alcol o le mascherine così introvabili: in tanti modi ci si è dati una mano. 

Vale in Italia, come in Svizzera, e proprio dal Ticino per rafforzare quella comunione  torna una consuetudine con rinnovato vigore.

È Lugano infatti a celebrare venerdì 20 maggio la Festa dei Vicini, un evento internazionale che qui viene definito «un’occasione per conoscersi meglio e promuovere la convivialità e la solidarietà nel proprio palazzo, strada o quartiere».

La missione è rendere i protagonisti i cittadini, che devono coinvolgere i vicini nella festa. Insomma, l'obiettivo è quel giorno di spensieratezza, certo, ma l'unità si costruisce anche durante l'organizzazione e i frutti si raccolgono nel futuro. Può valere nel palazzo, come nella via o nel quartiere o ancora tra Commissioni quartiere, associazioni ricreative e altro ancora. Si fa festa il 20, per conoscersi meglio ed essere ancora più affiatati durante l'anno.

La festa e la sua importanza in un momento come quello attuale, sono state prese estremamente sul serio dalla Città di Lugano. Ha rinnovato la grafica dell’evento a livello nazionale e ha preso parte ai lavori della giuria per la scelta delle proposte arrivate alla sede del Comitato organizzativo di Ginevra.

«È l’importante lezione della pandemia: la solidarietà di vicinato ha contribuito ad arginare l’isolamento sociale» si osserva. 

Per procedere, bisogna indicare il luogo adatto, dando un'occhiata alle previsioni meteo, poi basta annunciare la festa alla Divisione Socialità della Città di Lugano (scrivendo a socialita@lugano.ch oppure telefonando allo 058 866 74 57) e concordare il ritiro del kit per l’organizzazione. Che consiste in inviti, locandine, lista “chi porta cosa”, bicchieri, tovaglioli e palloncini). C'è anche una pagina apposita per scaricare e personalizzare tutto QUI. Dopo di che si passa alla diffusione degli inviti e si decide come contribuire ciascuno. 

Anche l’edizione 2022 della Festa dei Vicini a Lugano gode di un contributo finanziario nell’ambito del Programma di integrazione Cantonale.

Ma. Lu.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU