/ Cronaca

Cronaca | 11 maggio 2022, 17:53

Rapinano un giovane varesino in piazzale Kennedy: arrestato un 17enne marocchino e denunciati i tre complici minorenni

I fatti risalgono allo scorso 5 maggio, quando il 25enne residente in città è stato aggredito e derubato dell'orologio e dei pochi contanti che aveva con sé dal 17enne di origine marocchina, già noto alle forze dell'ordine e dai tre complici incensurati. Recuperata l'intera refurtiva

Rapinano un giovane varesino in piazzale Kennedy: arrestato un 17enne marocchino e denunciati i tre complici minorenni

Poco dopo la mezzanotte del 5 maggio, la Polizia di Stato di Varese ha arrestato una persona e ne ha denunciate altre tre, tutte minorenni, colti in flagranza del reato di rapina aggravata ai danni di un giovane varesino di 25 anni.

I quattro rapinatori, notando il 25enne da solo che, a piedi, percorreva piazzale Kennedy, lo hanno seguito per alcune centinaia di metri e, una volta raggiunto, l’hanno aggredito e spinto contro il muro, immobilizzandolo.

Il giovane, spaventato per l’aggressione e per il fatto di essere stato circondato ed immobilizzato dai quattro in una zona scarsamente frequentata, non ha potuto far altro che consegnare, come richiesto, l’orologio e il poco denaro contante che aveva con sé.

Con in mano il bottino, i quattro rapinatori si sono allontanati e la vittima, superato lo spavento, ha prontamente contattato il 112.

In pochi minuti, gli agenti di polizia a bordo delle volanti sono intervenuti sul posto ed hanno individuato il gruppetto di rapinatori poco lontano. Questi ultimi sono stati prontamente fermati e, grazie alla perquisizione effettuata a loro carico nell’immediatezza, è stata recuperata l’intera refurtiva.

Tre dei quattro rapinatori erano incensurati e per questo sono stati deferiti in stato di libertà mentre il quarto, un 17enne di origine marocchina e già noto alle forze dell’ordine per reati contro la persona ed il patrimonio, autore materiale delle minacce e della violenza fisica nei confronti del rapinato, è stato tratto in arresto e accompagnato al Centro di Prima Accoglienza di Genova a disposizione dell’autorità giudiziaria competente.

Tutti e quattro dovranno rispondere in giudizio del reato di rapina aggravata in concorso.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore