Sport - 11 maggio 2022, 14:28

Civ Moto3: Leonardo Abruzzo sempre più veloce, podio mancato per 89 millesimi

Secondo appuntamento del Campionato Italiano Velocità sul circuito di Vallelunga con il pilota legnanese del team Bierreti Racing protagonista. Conquista un quarto posto per pochissimi millesimi in gara 2 e il sesto posto in classifica generale. Crescita davvero soprendente per un “rookie” dal grandissimo talento. Papà Emanuele chiama gli imprenditori del territorio

Civ Moto3: Leonardo Abruzzo sempre più veloce, podio mancato per 89 millesimi

Si sa... quando inizi un nuovo percorso metti in conto di trovarti di fronte a diverse difficoltà che riesci ad affrontare solo con un team coeso e la tenacia di chi vuole arrivare ed è quello che è avvenuto durante lo scorso weekend sul circuito di Vallelunga (Roma) al legnanese Leonardo Abruzzo, tesserato del Moto Club Bustese, al debutto quest'anno nel Civ Moto3. Circuito mai visto e meteo impazzito sono stati gli ingredienti della seconda tappa del Campionato Italiano Velocità con una nota più che positiva, ovvero il ritorno del pubblico che ha affollato le tribune e il paddock. Oltre la diretta su Sky Sport Moto Gp (canale 208).

Il racconto del weekend.

Le prove del giovedì si svolgono su asfalto umido e poco gommato e il Campione Italiano Aprilia 250 in carica non ha molto tempo per capire come interpretarlo; tutti i suoi avversari corrono su questa pista da almeno 2 anni e quindi hanno automatismi e dati telemetrici precisi per Leonardo e il Bierreti Racing Team invece è tutto nuovo.

La prima qualifica del venerdì si svolge dopo una copiosa pioggia che bagna il tracciato e che lo rende particolarmente insidioso. Leonardo si ferma al 13° tempo.

Nella seconda qualifica (il sabato mattina) tutti i piloti abbassano il tempo e Abruzzo mantiene la sua posizione. Certo, essere così indietro in griglia non è il massimo in quanto non puoi sbagliare la partenza e per cercare di recuperare devi spingere già dai primi giri e mettere in crisi le gomme.

Sabato pomeriggio gara 1: il legnanese è noto per le sue partenze a “fionda” e anche questa volta non delude, scavalca numerosi avversari e al termine del primo giro si trova in 5^ posizione. Mentre i tre di testa incominciano a prendere il largo, nel secondo gruppo inizia la battaglia per la posizione migliore. Sorpassi e controsorpassi garantiscono uno spettacolo da Mondiale; purtroppo, a pochi giri dalla fine, per via di un contatto, Leonardo scivola all’undicesimo posto ma grazie a tre sorpassi durante l’ultimo giro si posiziona ottavo migliorando così la sua performance di Misano (piazzamento migliore un nono posto).

Domenica pomeriggio gara 2: grazie al vento, il cielo si apre e fa capolino il sole che scalda finalmente l’asfalto; partenza a razzo di Leonardo e dopo le prime curve è ancora in quinta posizione, rispetto a gara 1 il ritmo è più alto e i tempi si abbassano; il gruppo di testa si stacca ma resta nel mirino degli inseguitori, la battaglia nel secondo gruppo è ancora una volta entusiasmante; Leonardo passa dalla quinta all'undicesima posizione, per poi recuperare e chiudere in quarta posizione a soli 89 millesimi dal gradino più basso del podio.

Conquista della sesta posizione in classifica generale e bilancio sicuramente più che positivo dopo Vallelunga. Una costante crescita sia del pilota, che è un "rookie" (in questa stagione corre contro avversari con più esperienza come il primo classificato che milita in questa categoria da cinque anni, ha corso in Spagna e ha circa 21 anni) sia del team.

Le parole di Leonardo Abruzzo: «Ci è mancato poco! Sono contento... ogni volta che salgo in moto prendo sempre più confidenza e mi sento più a mio agio. La prossima al Mugello proverò a stare con i primi. Grazie al team che mi ha dato una moto fantastica».

Raggiante anche papà Emanuele, che lo segue ovunque: «Mancare il podio per 89 millesimi è strano. Se, ad inizio stagione, mi avessero detto che al secondo appuntamento saremmo stati a un passo dal podio non ci avrei creduto. Grazie a Leo per l’impegno e le emozioni che regala a noi e ai suoi fans. Ne approfitto per chiedere se qualche imprenditore del territorio volesse aiutarci per il campionato ne saremmo grati anche perché ci permetterebbe di utilizzare i materiali migliori e fare ancora meglio».

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU