/ Sociale

Sociale | 12 maggio 2022, 13:59

Un quadro di Antonio Pedretti donato all’Ospedale di Circolo da Varese per l'Oncologia

Il quadro realizzato dall’artista Antonio Pedretti in occasione dei 15 anni di vita dell’associazione, dopo la pausa forzata dal Covid, viene consegnato e posizionato all'ingresso dell'Oncologia. Per rendere più umani e accoglienti gli ambienti ai pazienti, rafforzare il legame con il territorio e infondere un senso di positività

Un quadro di Antonio Pedretti donato all’Ospedale di Circolo da Varese per l'Oncologia

Il quadro dal titolo “Lo scorcio ritrovato” del noto artista di Gavirate Antonio Pedretti, socio e volontario dell’Associazione Varese per l’Oncologia ODV, è stato ufficialmente consegnato ad Asst Sette Laghi questa mattina, 12 maggio, alla presenza del Direttore Generale Gianni Bonelli, e di Francesco Grossi, Direttore dell’Oncologia Medica.

Promotori della donazione, i vertici e i volontari di Varese per l’Oncologia ODV, dal Presidente Carlo Lucchina, al presidente onorario Gianni Spartà, Graziella Pinotti, Nicoletta Caverzasio Ferloni, Roberta Maspero, Sandra Ercoli, allo stesso artista Antonio Pedretti.

Il quadro, di notevole pregio, era stato dipinto dall’artista ‘in diretta’ durante l’evento celebrativo dei 15 anni dell’Associazione, nel 2019 a Villa San Martino di Barasso, e non era stato ancora consegnato a causa delle restrizioni dovute dalla pandemia. Finalmente oggi è stato posizionato all’ingresso del reparto di Oncologia.
Questo gesto tocca temi centrali per l’associazione, quali l’umanizzazione degli ambienti ospedalieri, la vicinanza alle persone e il legame con il territorio.

«Proprio per i significati di cui si carica, questo dono è ancora più gradito – ha tenuto a sottolineare il DG Bonelli – Portare un’opera d’arte all’interno dell’Ospedale significa produrre valore, promuovere il bello, dare una sferzata di energia e di serenità ai pazienti, ma anche al personale. Non dimentichiamoci infatti che l’umanizzazione degli ambienti di cura offre benefici ai pazienti, certo, ma ancora di più a coloro che questi ambienti li vivono tutti i giorni e che, in questo periodo più che mai hanno bisogno di ogni attenzione e ‘cura’ possibile».

Questa donazione al contempo va ad enfatizzare la rinnovata e crescente vicinanza alle persone da parte dell’Associazione Varese per l’Oncologia e a testimoniare il forte legame del territorio per i ‘suoi’ Ospedali, così ben rappresentato nel quadro di Pedretti, che da sempre trova ispirazione in scorci e bellezze della nostra provincia.

«Siamo molto orgogliosi e contenti – spiega il Presidente di Varese per l’Oncologia, Carlo Lucchina – di poter oggi finalmente posizionare questo splendido dipinto. Le persone che lo guarderanno si sentiranno un po’ a casa e per questo spero un po’ confortati. Ci dà molta forza l’affetto di artisti come Antonio Pedretti, così come è stato Renato Pozzetto testimone della campagna 5X1000. Ma soprattutto, questa energia positiva infonde entusiasmo a volontari e conforto ai pazienti, nel proseguimento delle nostre attività».

Varese per l’Oncologia ODV è associazione di volontari che si propone di raccogliere fondi, attraverso quote associative e donazioni, per promuovere sul territorio della provincia di Varese iniziative finalizzate allo studio, alla cura ed alla prevenzione delle malattie oncologiche. Tra i servizi erogati si ricordano interventi di assistenza domiciliare rivolti ai pazienti dimessi garantiti da una équipe di specialisti in continuità con le cure già avute, l’attivazione di servizi territoriali di cura, il servizio di trasporto dei pazienti, l’attività di formazione dei volontari, l’acquisto di attrezzature mediche d’avanguardia, il servizio di agopuntura.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore