/ Cronaca

Cronaca | 16 maggio 2022, 10:20

Muore in casa, trovato dopo un mese. Il sindaco: «Drammi come questi devono farci riflettere»

Tragedia della solitudine a Castellanza: l'uomo, 60 anni, stroncato da un malore. Il primo cittadino Mirella Cerini: «Siamo tutti chiamati in causa. Avevo già lanciato e mi sento di rilanciare l’appello: adottiamo il vicino di casa, specialmente anziano»

Muore in casa, trovato dopo un mese. Il sindaco: «Drammi come questi devono farci riflettere»

Tragedia della solitudine a Castellanza, dove un uomo di 60 anni è stato ritrovato senza vita nella sua abitazione. Secondo i primi riscontri medici il decesso, dovuto a un improvviso malore, è avvenuto un mese fa. Da allora il suo corpo è rimasto steso sul pavimento di casa, senza che nessuno si accorgesse di quanto accaduto. A dare l'allarme, dopo alcune settimane per quell'assenza sospetta, sono stati i vicini di casa che hanno allertato i carabinieri. I militari hanno quindi fatto la drammatica scoperta, trovando il cadavere del sessantenne.

L’uomo non era seguito dai Servizi sociali di Castellanza, quindi non risultavano particolari problematiche. Ciò non toglie il lutto per la comunità e i pensieri che ne scaturiscono. «Sono drammi che fanno riflettere - osserva il sindaco Mirella Cerini   - Siamo tutti chiamati in causa. Avevo già lanciato e mi sento di rilanciare l’appello: adottiamo il vicino di casa, specialmente anziano».

Un appello che è esteso a tutta la comunità, non solo nell’ambito di un condominio, perché è fondamentale coltivare le relazioni, pur rispettando la riservatezza di ciascuno. Per quanto riguarda il funerale, oggi l’Anagrafe sta svolgendo approfondimenti per risalire ad eventuali parenti in vita. «Prima di arrivare a prendere noi delle misure - spiega Cerini - questa ricerca è d’obbligo».

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore