/ Ciclismo

Ciclismo | 17 maggio 2022, 18:53

Albanese, un terzo posto che vale una vittoria

Ancora protagonista la squadra varesina al Giro 2022: nella Pescara-Jesi dominata da Biniam Girmay, sull'ultimo gradino del podio sale l'alfiere della Eolo Kometa. Juan Pedro Lopez Perez sempre in maglia rosa

Foto Maurizio Borserini-Eolo Kometa

Foto Maurizio Borserini-Eolo Kometa

Eolo Kometa ancora protagonista al Giro 2022.

Dopo che le montagne abruzzesi hanno incoronato Diego Rosa provvisorio re degli scalatori (maglia azzurra), il team di Ivan Basso si è distinto anche nella Pescara-Jesi di 196 km, corsa oggi.

La gara è stata vinta da Biniam Girmay (Intermarché-Wanty-Gobert Matériaux), dopo un entusiasmante duello con Mathieu Van der Poel (Alpecin-Fenix). Al terzo posto però ecco un ottimo Vincenzo Albanese, bravo a rimanere nel gruppo in fuga fino alla fine resistendo ai vari tentativi di scrematura.

«Una bella tappa, davvero impegnativa - ha dichiarato Albanese - La prima parte più facile con quella fuga di tre corridori con le squadre di Van Der Poel e Girmay che da dietro hanno controllato, la seconda parte parecchio movimentata e alla fine siamo rimasti in trenta corridori. Io c’ero, sapevo di essere tra i più veloci perché è stata fatta una corsa dura proprio per eliminare i velocisti puri. In volata, Girmay e Van Der Poel sono più forti di me, e alla fine ho portato a casa questo terzo posto che per me è davvero ottimo».

In maglia rosa resta Juan Pedro Lopez Perez (Trek-Segafredo), con Vincenzo Fortunato (sempre Eolo Kometa) capace di guadagnare altre due posizioni in classifica generale, issandosi al 16° posto. 

Domani via all'undicesima tappa, da Santarcangelo di Romagna a Reggio Emilia (203 km).

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore