ELEZIONI REGIONALI LOMBARDIA 2023
 / Busto Arsizio

Busto Arsizio | 22 maggio 2022, 07:00

Pro Patria, una settimana di incontri. Ma resta l'incertezza a un mese dalla scadenza

Sembrano profilarsi due possibilità finora: cordata con imprenditori dalle quote paritarie oppure investimento più cospicuo da parte di un soggetto. Lecita la speranza, fondamentale il lavoro, bandite le illusioni

Pro Patria, una settimana di incontri. Ma resta l'incertezza a un mese dalla scadenza

È stata una settimana di incontri, ma senza svolte. Qualche nuova richiesta di informazioni a Napoli o a Busto Arsizio, che non ha portato a respirare maggiori certezze sul futuro della Pro Patria a un mese esatto dalla scadenza dell'iscrizione al campionato di serie C.

Ci sono due direzioni che verrebbero esplorate. La cordata bustocca, quella che vedrebbe uniti diversi imprenditori cittadini con quote di impegno paritarie e che sta cercando di crescere e coinvolgere altre persone per il bene della Pro, appare la prediletta dalla città che sta seguendo assiduamente le voci.

In questo caso, un riferimento potrebbe rimanere Patrizia Testa, attualmente al dieci per cento, delle quote, mentre il novanta era stato acquistato da Sgai che da oltre un mese sta cercando compratori. 

D'altro canto, potrebbe prendere corpo un'altra possibilità: soggetti che investano con maggiore peso all'interno di una cordata, il che significherebbe differente distribuzione di ruoli e potere decisionale.

Tuttavia, pur essendosi svolti incontri frequenti questa settimana pure in cornici tutt'altro che nascoste, anche ieri, e con l'interessamento di più di un consigliere comunale, di certo non c'è ancora nulla. Permane la fase esplorativa.

Si parla di un incontro a metà settimana prossima a Napoli, presumibilmente di rappresentanti della cordata bustocca, ma Sgai non avrebbe ricevuto ancora la conferma. Sgai che nel frattempo aveva richiesto un amministratore giudiziario, ma questo non è stato ancora nominato. Il che lascerebbe presumere che si vada verso la messa in liquidazione.

Ma cosa comporterebbe nella trattativa per la Pro Patria questa eventualità?

L'unica certezza è che manca appunto un mese alla scadenza dell'iscrizione. Tanti si aspettano che in caso di problemi, Patrizia Testa - dopo ciò che ha fatto negli anni passati e in virtù dell'amore sempre dichiarato per la Pro - iscriva comunque la squadra al campionato di serie C.

Non significherebbe, però, vedere tutto tornare magicamente come prima

È il momento del realismo, non delle illusioni: quello in cui contarsi, unirsi e passare alla fase concreta per dare un futuro ai tigrotti. Quello insomma del lavoro costante, che sta avvenendo ed è l'unico che possa dare nutrimento alla speranza.

Ma. Lu.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore