Malpensa - 23 maggio 2022, 18:06

Infrastrutture, 300 miliardi e una nuova visione di mobilità. Con gli occhi puntati anche su Malpensa

Presentato dal ministro Enrico Giovannini l'allegato al Documento di Economia e Finanza. Citato anche il cargo center, progetto che porterebbe la capacità vicina ad 1 milione di tonnellate, quasi doppia rispetto all’attuale. L'edilizia pubblica sostenibile e la ferrovia nel territorio

Infrastrutture, 300 miliardi e una nuova visione di mobilità. Con gli occhi puntati anche su Malpensa

Quasi 300 miliardi di euro nell’Allegato Infrastrutture, mobilità e logistica al Documento di Economia e Finanza (Def) 2022. Che passano anche da Malpensa.

Li ha illustrati questa mattina il ministro Enrico Giovannini. Si tratta di interventi selezionati e finanziati sulla base di piani strategici redatti tenendo conto della strategia economica del Governo, degli Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 dell’Onu e del Green Deal europeo.

Gli investimenti

Gli obiettivi sono «stimolare lo sviluppo del Paese rafforzando il suo posizionamento internazionale, aumentare la competitività del sistema economico nazionale, ridurre le disuguaglianze sociali e territoriali tra Nord e Sud e tra aree interne e grandi città, trasformare il sistema della mobilità nel segno della sostenibilità ambientale, mettere in sicurezza le risorse idriche e le altre infrastrutture rispetto alle sfide del cambiamento climatico, accelerare la riqualificazione del patrimonio residenziale pubblico e la rigenerazione urbana, aumentare la sicurezza e il benessere delle persone».

Negli ultimi dodici mesi il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili (Mims) in costante dialogo con il mondo della ricerca, le associazioni imprenditoriali, le organizzazioni sindacali e della società civile, ha messo a fuoco una visione integrata degli investimenti in infrastrutture ferroviarie, stradali, logistiche e portuali, aeroportuali, idriche, per la mobilità sostenibile urbana ed extraurbana, per l’edilizia pubblica sostenibile e di qualità.

Consapevoli appunto, che occorra recuperare un gap oggi ostacolo alla competitività. Sottolinea il Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili, Enrico Giovannini: «Il documento descrive il nuovo approccio allo sviluppo di infrastrutture e sistemi di mobilità sostenibili, in linea con i principi del Next Generation Eu. Le riforme approvate in questo anno assicureranno non solo la realizzazione di nuove infrastrutture meno impattanti sull’ecosistema e in linea con i principi della transizione ecologica, ma anche la riduzione dei tempi di realizzazione, il coinvolgimento delle comunità locali nelle decisioni, l’aumento della resilienza delle infrastrutture esistenti, anche grazie all’uso delle tecnologie digitali. I fondi già stanziati e quelli aggiuntivi che verranno da fonti nazionali ed europee consentono di proseguire gli investimenti legati al Pnrr, attuando la visione di medio-lungo termine descritta nell’Allegato» .

Gli investimenti riguardano strade e autostrade (83,5 miliardi), ferrovie e nodi urbani (147,4 miliardi), porti (10,1 miliardi), aeroporti (3,2 miliardi), trasporto rapido di massa nelle città metropolitane (32,6 miliardi) e ciclovie (2,6 miliardi).  

Nel territorio

Ma cosa comporta tutto ciò per il nostro territorio? Ad esempio, nelle infrastrutture per l'edilizia pubblica sostenibile si citano il Comune di Varese, settantesimo in graduatoria con quasi 15 milioni di progetto, Potenziamento dei servizi ferroviari di collegamento a Malpensa (Rho- Gallarate, collegamento Sud, collegamento Nord). Oppure il potenziamento dei servizi ferroviari di collegamento a Malpensa (Rho- Gallarate, collegamento Sud, collegamento Nord).

E proprio sul fronte Malpensa emergono dati importanti nell'Allegato.

Gli aeroporti che movimentano complessivamente oltre il 97% delle tonnellate in Italia sono Malpensa, Roma Fiumicino, Bergamo, Bologna, Venezia, Brescia, Roma Ciampino, Pisa, Napoli, Ancona e Taranto-Grottaglie. Alcuni scali nazionali hanno visto, nei primi sei mesi del 2021, un incremento notevole del traffico merci nonostante la pandemia: ad esempio, Milano Malpensa ha visto un incremento del 33,1% rispetto al 2019 e del 60,3% sul 2020. Il traffico tra 2021 e 2020 presenta il segno positivo per tutti i mercati: nazionale +39,8%, internazionale UE +18,4% e internazionale extra UE +51,6% (internazionale +37,3%) (fonte: Enac, 2021).  

Allargando il contesto, Malpensa è l’unico scalo italiano nella top ten europea del 2020, all’ottavo posto, con un totale di merci movimentate pari a circa il 26% di quella del primo scalo europeo Francoforte/Main (Germania), mentre Roma Fiumicino occupa il posto numero 26.

Si punta ad attrattività e competitività del cargo aereo italiano, anche con «interventi infrastrutturali relativi allo sviluppo di nuova capacità e quelli volti a risolvere i “colli di bottiglia” nella movimentazione diffusa delle merci sul territorio».

Viene citato come più significativo lo sviluppo del cargo center di Malpensa, «progetto che porterebbe la capacità dell’aerea cargo city vicina ad 1 milione di tonnellate, quasi doppia rispetto all’attuale movimentato, ma pari al 50% del traffico movimentato da Parigi Charles de Gaulle e da Francoforte».  E si precisa: «Altri interventi sul cargo city sono previsti nei Contratti di Programma di Roma Fiumicino, Bergamo, Catania, Bologna, Venezia, Napoli e Parma. Il volume economico di questi investimenti, nel quadriennio considerato dai diversi contratti di programma, ammonta a 73,5 milioni di euro». 

Le preoccupazioni ambientali

Ma i timori del territorio sull'impatto ambientale a Malpensa? Ci ha risposto il ministro Giovannini: «Con Enac stiamo lavorando al piano nazionale aeroporti al 2030 ed è evidente che il cargo assumerà un ruolo molto importante in particolare per certe tipologie di beni, ad alto valore aggiunto, in cui la tempestività del trasferimento è essa stessa parte del valore di questi beni. Sarà quello l'ambito nel quale discuteremo sia con i gestori sia con le controparti internazionali, perché soprattutto per il trasporto aereo il sistema va ben oltre quello nazionale».

Ma. Lu.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU