Storie - 23 maggio 2022, 10:19

FOTO E STORIE. Lo scudetto del Milan: gioia, musica e scherzi in piazza e in famiglia

Don Giuseppe e l'immagine festosa con il piccolo ucraino che è interista, il cagnolone del sindaco di Samarate, la difficile scelta del presidente di Knights: una domenica indimenticabile per i tifosi rossoneri (e i loro rivali)

Don Giuseppe con i bambini e poi altre foto di festeggiamenti

Don Giuseppe con i bambini e poi altre foto di festeggiamenti

Lo scudetto è una festa di famiglia, tra amici, in piazza. Una gioia da gridare, su cui scherzare magari con i rivali, da immortalare. 

Scorrono le fotografie sui social e ogni milanista spiega perché questa domenica è stata così speciale. Se fosse un concorso, sarebbe difficile scegliere ma certo cattura sguardo e cuore per tutto ciò che racconta l'immagine postata da don Giuseppe Tedesco a Busto Arsizio. Il parroco, cuore rigorosamente rossonero, festeggia come aveva pregustato alla patronale di San Giuseppe: accanto, un altro piccolo tifoso milanista, ma anche uno dei ragazzini ucraini che era andato a prendere lo scorso marzo fino in Polonia e che sta ospitando con la comunità. L'aveva rivelato subito questo derby casalingo, don Giuseppe: il bambino è interista. Difatti, con coerenza e lealtà ieri sera ha tenuto la maglia nerazzurra e contrappone il pollice verso al gesto felice del sacerdote.

Perché anche questa è amicizia, prendersi in giro e volersi un gran bene. La prova è citata dallo stesso don Giuseppe: il bambino e il fratello, ugualmente interista, hanno partecipato poi al concerto di clacson in centro. 

Come famiglia è stato anche scendere in piazza insieme: l'ha fatto il consigliere Simone Orsi con suo figlio, unendosi al drappello guidato dal sindaco Emanuele Antonelli, con il consigliere Alessandro Albani e l'europarlamentare Isabella Tovaglieri.

Ma ogni componente del nucleo familiare va arruolato in questa festa: così il sindaco Enrico Puricelli ha messo al suo cagnolone Thiago la maglia di Giroud. È tradizione che i quattrozampe in famiglia portino il nome di un giocatore milanista.

Parco sui social, ma la festa non poteva che essere al massimo a Busto per Franco Castiglioni, uno che ha fatto l'università del tifo rossonero. Anzi vado al massimo: party casalingo, sì, ma Rewind di Vasco Rossi a manetta e champagne. 

Calcio o basket? Era anche il giorno della decisioni difficili per il presidente dei Knights Marco Tajana, che racconta postando la foto con i nipoti in stazione: «Una delle domeniche sportive più dure da sempre! Gara 4 Bergamo - Legnano Basket Knights, Sassuolo - Milan per lo scudetto. Per una volta seguo i ragazzi rossoneri. Per i Knights in ogni caso settimana prossima ci sarà un’altra partita (gara 5 o semifinale). Tensione totale! E come una volta trasferta in treno e curva».  

Ma. Lu.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU