Sport - 24 maggio 2022, 09:11

La Futura Volley parte con il botto: il nuovo “braccio armato” è Alessia Arciprete

Reduce dall'esperienza in A1 con la maglia di Roma, il martello ventiquattrenne arriva a Busto per conquistare di nuovo la promozione nella massima serie. Obiettivo comune della giocatrice e della società biancorossa

La Futura Volley parte con il botto: il nuovo “braccio armato” è Alessia Arciprete

È giunto il momento di annunciare il primo tassello della Futura Volley Giovani che verrà, sotto la guida del neo tecnico Daris Amadio. Partiamo forte con il primo annuncio, frutto del duro lavoro del nuovo team manager Matteo Lucchini, che si colloca in banda dove arriva Alessia Arciprete, giocatrice classe 1997, ultimo anno giocato con la casacca dell’Acqua e Sapone Volley Roma nella massima serie.

Il primo colpo del mercato bustocco, dopo un lungo corteggiamento iniziato già la scorsa stagione, è proprio la schiacciatrice nata a Civitavecchia il 6 settembre, 182 cm di altezza, che a soli 24 anni, nel pieno della sua maturità agonistica, si presenta a Busto con un curriculum importante fatto di 7 stagioni tra serie A1 e A2, dove ha vestito nell’ordine le maglie di Pesaro, Club Italia e Baronissi, prima di fare ritorno proprio a Roma, dove nelle tre stagioni giocate, ha recitato un ruolo da protagonista anche nella magica promozione in A1 conquistata nella stagione 2020-2021.

Alessia muove i suoi primi passi nel mondo del volley nelle giovanili del Volleyrò, da sempre fucina di giovani talenti, dove a soli 13 anni prende parte al campionato di serie B1 in cui milita fino al 2015. Il talento messo in mostra non sfugge agli occhi della My Cicero Pesaro che punta su di lei portandola in serie A2, stagione in cui strappa la prima soddisfazione con il terzo posto nella Coppa Italia di categoria. L’ascesa non si ferma qui perché, nella stagione 2016-2017, attira l’attenzione federale e approda alla corte del Club Italia dove ha l’occasione di misurarsi con i talenti della massima serie, prima di fare ritorno nuovamente a Pesaro per il suo secondo anno in serie A1.

Arriva poi il trasferimento in Campania nella stagione 2018-2019 in cui veste la maglia di Baronissi nel campionato di A2, prima di fare il grande ritorno nella città natale, dove concretizza il sogno di vestire la maglia n.12 della sua città per tre stagioni consecutive nelle quali strappa il risultato più grande della promozione in serie A1.

Alessia porta in dote, dall’ultima stagione, la bellezza di 103 punti complessivi, bagaglio importante che fa ben sperare una Futura, costantemente al lavoro per costruire un team dalle grandi ambizioni.  Non solo numeri però, Arciprete, infatti, ha sì dimostrato di essere una giocatrice di sostanza con la mano “pesante”, ma anche grande duttilità e ottima qualità in ricezione non sono certo doti che le mancano.

Queste le sue prime parole da neo giocatrice della Futura Volley.

Cosa ti ha spinto ad abbracciare il progetto Futura Volley?

«Ho scelto questa società senza esitare, avevo già iniziato a riflettere su questo trasferimento a partire dalla chiamata ricevuta a metà della scorsa stagione. Ho notato fin da subito grandissima serietà e determinazione in tutto l’ambiente per cui non appena si è ripresentata l’occasione non ho avuto alcun dubbio ad accettare. Il progetto mi piace molto ed è perfettamente in linea con le mie ambizioni, inoltre, ho avuto subito un impatto molto positivo con la società sia nei discorsi con Matteo che nell’incontro con il Presidente».

Quale pensi possa essere il tuo apporto principale per la squadra che si sta costruendo tassello dopo tassello?

«Mi sento una giocatrice molto maturata sia a livello personale che tecnico. Credo che io possa essere in grado di portare in campo una buona dose di esperienza, maturata grazie alle stagioni giocate in serie A2. Cercherò, inoltre, di fare tutto il possibile per portare alla squadra tutti i piccoli segreti e dettagli che ho imparato e che spero possano fare la differenza in questo campionato».

Come ti descriveresti in poche parole dentro e fuori dal campo?

«Sono una ragazza molto tranquilla e solare, nonostante in apparenza solitamente possa sembrare tutto l’opposto, ma in realtà amo scherzare e divertirmi. Come atleta sono senza dubbio molto grintosa e cerco sempre di portare equilibrio e armonia nell’ambiente in tutte le situazioni. Per gli aspetti più tecnici lascio il verdetto al campo».

Se dovessi trovare fin da ora un obiettivo per il prossimo anno?

«Voglio essere subito diretta e fare il massimo per portare questa squadra e questa società nella massima serie. Non posso nascondermi perché io voglio questo e la società persegue il medesimo obiettivo dunque dovremo lavorare al meglio e dare sempre il massimo insieme per raggiungere il nostro obiettivo comune».

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU