/ Busto Arsizio

Busto Arsizio | 01 giugno 2022, 13:37

“L’Arte dei Giovani contro la guerra”. Una raccolta fondi per i profughi ucraini del territorio

La rassegna artistica multidisciplinare coordinata da Politics Hub è in programma domenica 5 giugno alle 16 al Palabandera di Busto. Coinvolte scuole del territorio, Fondazione Comunitaria Ticino-Olona e Fondazione Cariplo

“L’Arte dei Giovani contro la guerra”. Una raccolta fondi per i profughi ucraini del territorio

«L’arte dei giovani batterà la guerra dei vecchi». Mai come ora, una simile locuzione è in grado di trasmettere un potente messaggio di speranza, a dimostrazione dell’incredibile capacità dell’arte di unire le persone per uno scopo comune, al di là di ogni bandiera e colore di appartenenza.

Da queste considerazioni nasce “L’Arte dei Giovani” un evento di beneficienza, interamente realizzato da giovani dell’Alto Milanese, organizzato al fine di istituire una raccolta fondi a favore dei profughi ucraini sul territorio.

La manifestazione, che avrà luogo nel pomeriggio di domenica 5 giugno a partire dalle ore 16 presso il Palabandera, in via Andrea Costa 29 a Busto Arsizio, verrà introdotta dall’esibizione artistica tenuta da un’orchestra di cinquanta studenti del Liceo Musicale Candiani - Bausch di Busto. Seguirà una lettura di poesie contro la guerra in lingua, per poi passare quindi all’esposizione di opere d’arte realizzate dai ragazzi del Liceo Artistico Dell’Acqua di Legnano, le quali verranno infine battute all’asta per raccogliere fondi destinati ad opere di beneficienza.

Il ricavato della manifestazione, gestito dalla Fondazione Comunitaria Ticino-Olona, verrà raddoppiato grazie alla collaborazione con Fondazione Cariplo: quest’ultima ha infatti dichiarato che aggiungerà “un euro per ogni euro raccolto” al totale delle donazioni, incrementando notevolmente l’importo. La Fondazione Ticino-Olona destinerà l’intero importo ad enti locali che si occupano di progetti di beneficienza per i profughi ucraini.

Le cifre raccolte verranno quindi diffuse localmente sul territorio in modo da supportare vari progetti il cui fine ultimo è il sostegno alla popolazione che, fuggita dall’Ucraina, ha trovato accoglienza nel nostro paese.

Politics Hub si è da subito presa carico di coordinare i diversi attori che hanno partecipato alla realizzazione dell'evento, di cui curerà lo svolgimento in tutte le sue fasi.

«Fa piacere che un’associazione di giovani coinvolga gli studenti delle scuole secondarie superiori per una causa umanitaria di alto valore morale - sottolinea Salvatore Forte, presidente della Fondazione Comunitaria Ticino Olona -. Aver scelto di aiutare le persone presenti sul nostro territorio trova perfetta sinergia con l’obiettivo della raccolta fondi della nostra Fondazione che è appunto riservata all’aiuto dei rifugiati accolti da strutture pubbliche e private della zona del Ticino Olona. Inoltre, la certezza che quanto si raccoglierà sarà raddoppiata da analogo contributo di Fondazione Cariplo rende l’iniziativa oltremodo interessante perché aumentano le risorse per i profughi. A questi ultimi sono già stati destinati 111.310 euro e altri 32.576 euro sono attualmente a disposizione degli Enti e delle Associazioni che si impegnano nell’accoglienza e nel supporto concreto a quanti arrivano da noi. Sulla pagina web del fondo, https://www.fondazioneticinoolona.it/fondo-emergenza-ucraina/, si possono trovare tutte le informazioni e gli aggiornamenti in tempo reale di quanto stiamo facendo. Un grazie di cuore quindi ai giovani di Politics Hub per la loro iniziativa che non è la prima e non sarà certo l’ultima».

«Ancora una volta, con grande senso di responsabilità, i ragazzi di Politics Hub, insieme a diversi studenti del territorio, si rendono protagonisti di un’iniziativa encomiabile, una raccolta fondi a sostegno di coloro che hanno raggiunto il nostro paese in fuga dall’Ucraina - commenta Alessandro Lupi, presidente di Politics Hub -. I giovani, attraverso l’arte, sono pronti a ribadire la propria contrarietà ad una guerra che sta minacciando l’Europa e soprattutto ad aiutare coloro, tra cui anche molti nostri coetanei, scappano dalla sofferenza e dalla devastazione. Un ringraziamento speciale alla Fondazione Comunitaria Ticino Olona, colonna portante di questo evento, che si occuperà di raccogliere le donazioni e distribuirle con estrema perizia e soprattutto con massima trasparenza. Invitiamo quindi l’intera cittadinanza a partecipare a questa iniziativa per testimoniare, insieme a noi, la propria vicinanza e sostegno alla causa».

La prenotazione gratuita per l’evento è effettuabile attraverso il seguente link: https://www.politicshub.it/eventdetails/larte-dei-giovani-contro-la-guerra.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore