/ Calcio

Calcio | 11 giugno 2022, 22:35

Gatti, la prima in nazionale è da vera tigre per novanta minuti. I tifosi di Busto in delirio

Ha destato brividi di gioia e applausi il debutto dell'ex giocatore della Pro Patria contro l'Inghilterra, partita finita zero a zero: in campo dal primo minuto all'ultimo. I complimenti di Mancini. E Federico subito intervistato in tv: «Giocavo in serie B, ora con quelli in Champions League»

Gatti mentre si avvicina a Donnarumma nel secondo tempo e sotto accanto ad Abraham - foto dalla diretta Rai

Gatti mentre si avvicina a Donnarumma nel secondo tempo e sotto accanto ad Abraham - foto dalla diretta Rai

Sì, questa volta Federico Gatti la maglia azzurra la indossa in campo, non solo agli allenamenti o in panchina. E da subito. L'attesa si fa certezza per i tifosi della Pro Patria e poi eccoli in delirio davanti a Inghilterra-Italia - finita zero a zero - che di colpo assume un altro sapore a Busto Arsizio.

Federico chiamato da Mancini, indossa la maglia numero 3. Si rivela subito a proprio agio nonostante il debutto, come se la Nazionale fosse già nel bagaglio delle sue esperienze. Tant'è che incassa anche fior di complimenti durante le telecronache. Prenderà anche il suo primo cartellino giallo: debutto anche quello. 

«Provvidenziale il colpo di testa di Gatti».

«Ma com'è bravo questo Gatti».

Ogni volta un brivido di gioia per i tifosi della Pro Patria, che hanno avuto solo una stagione per ammirare Federico, ma il suo valore l'avevano capito. Prima di tutti, il direttore sportivo Sandro Turotti e l'allenatore Ivan Javoric. Busto-Frosinone-Torino, con passaggio in Inghilterra. La storia è nota.

Nel primo tempo azzurri più frizzanti, che hanno maggiori occasioni di passare in vantaggio. Nel secondo, gli inglesi rialzano la testa e l'Italia mostra segnali di stanchezza. Federico però ancor all'88' imposta la manovra dell'attenzione, si muove con destrezza e giocherà tutti e novanta i minuti.

«Non guardo in faccia a nessuno«

«Ha dimostrato personalità e buona tecnica» la sentenza degli inviati Rai, mentre Gatti esce e si fionda pieno di gratitudini su Mancini.

Il commento del Ct: «Era un po' teso prima della partita, ma poi si è un po' rilassato e ha fatto bene».

Subito «Giocavo in serie B, ora con quelli in Champions League. All'inizio ero un po' così. Poi quando entro in campo non guardo in faccia a nessuno. Giocavo così in Promozione, così gioco ora. Ho dormito poco questa settimana».

Sul suo passato: «Nei momenti di maggiore difficoltà il ricordo di quello che ho passato mi dà tanta forza. Bisogna restare concentrati. La mia dedica va alla mia famiglia e alla mia ragazza».

I commenti dei tifosi

«Un mito, Federico».

«Grande, Fede siamo fieri di te».

Tra i primi commenti arrivati per il debutto.

«Al debutto non poteva fare di meglio. Un'ottima prova, complimenti, molto bravo».

E un sospiro al Pro Patria Museum: «Pensava che due anni fa firmava il nostro muro...»

 

Ma. Lu.


Vuoi rimanere informato sulla Pro Patria e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 347 2914992
- inviare un messaggio con il testo PRO PATRIA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP PRO PATRIA sempre al numero 0039 347 2914992.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore