Eventi - 25 giugno 2022, 11:00

L'Estate in villa Durini rinfresca le serate di Gorla Minore

Dal 30 giugno al via il cartellone con il concerto per la pace. Seguono appuntamenti fino al 5 agosto con commedie dialettali e brillanti, laboratori per bambini e iniziative per commemorare il centenario della nascita di Pier Paolo Pasolini. Ecco il cartellone di “Estate in villa” messo a punto dall’amministrazione comunale

L'Estate in villa Durini rinfresca le serate di Gorla Minore

Teatro, musica, laboratori per bambini e anche arte, storia, letteratura e spettacoli. Ce n’è per tutti i gusti e per tutte le età nel cartellone “Estate in villa” messo a punto dall’amministrazione comunale. Tanti appuntamenti a partire dal 30 giugno fino al 5 agosto, che si alternano specialmente nel parco di Villa Durini o in piazza XXV aprile.

Apre le danze il concerto lirico per la pace con due cantanti ucraini il 30 giugno, cui fa eco il 2 luglio la commedia dialettale “La pastiera” e il 9 luglio i laboratori per bambini, appuntamento curato dalla Pro Loco. Ancora musica in villa il 17 luglio con il “Centro musicale cittadino”, ma la giornata del 17 è ancora più ricca con lo spettacolo di burattini “Il cerchio tondo” in piazza XXV Aprile e i capolavori con i gessetti dell’artista Hussein Hussein. Da non perdere i concerti itineranti nel parco della villa il 24 luglio. Sarà anche l’occasione per un approfondimento di carattere storico dove la guida Daniele Mantegazza farà una presentazione storica del parco e della villa intervallata da momenti musicali con flauto e chitarra.

Ritorno alle note teatrali il 29 luglio con la commedia brillante dei Mattatori “Serata omicidio”. I toni si faranno più seri in villa nella serata del 5 agosto quando protagonista sarà Pier Paolo Pasolini. In ricordo dei cent’anni dalla nascita dello scrittore-regista andrà in scena “Il vangelo secondo Matteo”.

«Questo cartellone – spiega l’assessore alla cultura Annalisa Castiglioni - vuole rappresentare lo sforzo dell’amministrazione comunale e in primis dell’assessorato alla cultura di offrire input di carattere culturale, cercando di soddisfare tutte le fasce di età. Di solito si tratta di una rassegna seguita dalla popolazione. Come assessorato cerchiamo di osservare il panorama offerto alle varie fasce di età, cercando di soddisfare tutti».

Laura Vignati

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU