Storie - 25 giugno 2022, 14:00

Santo Cassani e quelle gare di nuoto con Bud Spencer nelle acque del lago di Varese

Il presidente dell'associazione culturale Sarisc di Gavirate, 86 anni compiuti da poco, profondo conoscitore di tutto ciò che ruota attorno al lago, rievoca le nuotate degli anni 50 e la grande classica Bodio-Schiranna che vinse più volte. La stessa traversata che il 2 luglio segnerà il ritorno alla balneabilità: «Per sabato prossimo ci sto facendo un pensierino...»

Santo Cassani

Santo Cassani

Il 2 luglio si avvicina sempre di più; una data importante per il nostro territorio perché segnerà il ritorno alla balneabilità del lago di Varese con l'inizio della fase sperimentale. 

Ma c'è chi si ricorda molto bene di quando fare il bagno nel lago era una cosa assolutamente normale e quotidiana. Santo Cassani, 86 anni compiuti da poco, presidente dell'associazione culturale Sarisc di Gavirate e profondo conoscitore del lago e di tutto quanto gli ruota attorno è uno di questi.

E a nuotare nel lago di Varese, negli anni 50, era venuto addirittura Carlo Pedersoli, che sarebbe diventato poi Bud Spencer, atleta di alto livello che con Cassani aveva ingaggiato un paio di sfide. 

In particolare nella grande classica di allora, la Bodio - Schiranna, che sarà proprio la traversata che tornerà il 2 luglio per segnare il ritorno alla balneabilità. 

«Un giorno mi ritrovai Bud Spencer alla gara di Bodio che vincevo sempre io - racconta Cassani - ma Carlo mi surclassò e io arrivai secondo. Stessa cosa l'anno successivo. All'inizio la cosa mi seccava un po' perché lui veniva da Napoli a prendersi le 15 mila lire di premio gara, ma poi diventammo amici, anche se poi ci siamo persi di vista».

Il 2 luglio la Bodio - Schiranna tornerà e Cassani ci sta facendo un pensierino. «Sono quasi tentato di partecipare, ma devo provare prima in piscina per vedere quanto resisto poi decido - scherza ma non troppo il presidente del Sarisc - ho sempre fatto il bagno nel lago a 50 metri dalla riva dopo l'effetto alghe». 

A nuoto o non a nuoto, il lago di Varese è il "regno" di Santo Cassani che naviga le acque anche a bordo del suo battellino elettrico ribattezzato ovviamente "Sarisc", una nuova sfida da vincere per il futuro del nostro territorio. 

Matteo Fontana

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU