/ Economia

Economia | 28 luglio 2022, 07:00

Ethereum, nuovo segnale rialzista per questa settimana?

I dati rilevati sulla blockchain negli ultimi giorni hanno evidenziato che ben 800 mila ETH sono usciti dai wallet sull’exchange Gemini

Ethereum, nuovo segnale rialzista per questa settimana?

I dati rilevati sulla blockchain negli ultimi giorni hanno evidenziato che ben 800 mila ETH sono usciti dai wallet sull’exchange Gemini: una metrica che potrebbe voler indicare che un segnale rialzista si sta formando all’orizzonte, inducendo così gli investitori ad aprire posizioni long sulla criptovaluta Ethereum.

Ma è davvero così? Se vuoi sapere come investire in criptovalute con efficacia, dovresti anche sapere che in realtà non esiste un unico segnale univoco nel mondo dell’analisi tecnica e, dunque, come nemmeno questo indicatore dovrebbe essere assunto come la tua sola fonte decisionale. Cerchiamo di saperne di più, illustrando che cosa sta capitando e che cosa potrebbe accadere a ETH nei prossimi giorni.

Cosa vuol dire questa uscita dai wallet Gemini?

La prima cosa che possiamo notare è che in seguito ai movimenti degli ultimi giorni le riserve valutarie di Ethereum non sono state mai così basse negli ultimi quattro anni. Con tale denominazione intendiamo tutte le riserve in ETH che sono allocate nei wallet degli exchange centralizzati, come Gemini.

Ora, considerato che ci troviamo dinanzi a uno scenario a suo modo eccezionale, bisogna anche capire che cosa significhi tutto ciò.

Secondo un’opinione prevalente, quando questa metrica precipita, lo fa perché a calare è anche il numero di monete che sono presenti all’interno degli exchange. Questa tendenza, se prolungata e non temporanea, potrebbe essere un segnale di accumulazione di ETH da parte degli investitori e, pertanto, un segnale rialzista per la criptovaluta.

Di contro, un incremento delle riserve implica che gli utenti stanno depositando le loro monete. E di norma gli investitori tendono a trasferire le proprie risorse sugli exchange per venderle, con un trend che potrebbe avere conseguente ribassiste per ETH.

Attenzione ai falsi segnali

Come abbiamo già ricordato in apertura di questo approfondimento, è errato assumere delle decisioni di investimento sulle criptovalute sulla base di un’unica metrica, per quanto importante o manifestatasi in modo chiaro agli occhi dell’investitore appassionato di analisi tecnica.

È invece sicuramente più opportuno cercare di analizzare l’intero contesto di riferimento al fine di individuare quali sono i migliori indicatori che potrebbero influenzare in modo coerente le proprie decisioni di acquisto o di vendita della criptovaluta, evitando che la propria strategia sia impattata esclusivamente dall’andamento di un solo indicatore.

In questo caso, anche se il valore della metrica di cui in commento è abbastanza chiaro e sicuramente forte di una significatività pluriennale, è sempre opportuno muoversi con cautela su asset così volatili come le criptovalute e, dunque, assumere delle decisioni di investimento solo in linea con la propria complessiva strategia di impiego.

Consigliamo dunque a tutti i neofiti degli investimenti in criptovalute di iniziare con un conto demo da aprirsi presso uno dei tanti operatori regolamentati che permettono di acquistare e vendere criptovalute in modo diretto o derivato, e solamente una volta che la propria strategia è stata testata a lungo e ne è stata dimostrata la sostenibilità, procedere con l’investimento in valute digitali come Ethereum utilizzando il proprio denaro reale.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore