/ Busto Arsizio

Busto Arsizio | 04 agosto 2022, 16:09

Monopattini e bici, a Busto una manifestazione di interesse per un nuovo gestore

La giunta punta a individuare un operatore per i servizi di mobilità in sharing con monopattini elettrici e biciclette a pedalata assistita in modalità “free floating”. Ecco le caratteristiche richieste

Monopattini e bici, a Busto una manifestazione di interesse per un nuovo gestore

Il servizio di monopattini elettrici in sharing è stato sospeso, ma l’amministrazione e in particolare l’assessorato alla mobilità guidato dall’assessore Salvatore Loschiavo non intendono rinunciarvi.

Proprio oggi la giunta ha promosso una nuova manifestazione di interesse per procedere all’individuazione di un gestore interessato a svolgere servizi di mobilità in sharing con monopattini elettrici e biciclette a pedalata assistita in modalità “free floating”.

Una nota di Palazzo Gilardoni precisa che, per quanto riguarda il bike sharing, il servizio sarà innovato rispetto al precedente, sia perché saranno messe a disposizione bici a pedalata assistita, sia perché la modalità di ritiro e consegna a flusso libero permetterà maggiori flessibilità, economicità ed efficienza, oltre a una diffusione territoriale più estesa e più capillare rispetto al bike sharing a postazione fissa.

Per i monopattini saranno rinforzate le prescrizioni di sicurezza volte a garantire una maggior tutela dell’utenza (diminuzione velocità massima, previsione indicatori luminosi, rafforzamento sistemi dei freni, obbligo utilizzo casco per i minorenni e così via) nel rispetto dei diritti degli altri utenti della strada (divieto utilizzo marciapiedi, divieto di sosta sui marciapiedi, eccetera), come previsto dalle norme più recenti.

Dal Comune si spiega che il servizio dovrà essere fornito anche prevedendo l’utilizzo delle aree di stazionamento già esistenti per il bike sharing o in adiacenza ai punti di erogazione dell’acqua potabile e precisamente nei pressi delle stazioni ferroviarie, in centro (via Milano e piazza Santa Maria); nelle vicinanze dell’ospedale, del municipio, del tribunale e della piscina), nei quartieri di Beata Giuliana, Sant’Anna, Sacconago e Borsano.

Il nuovo gestore dovrà mettere a disposizione degli utenti 300 monopattini elettrici e 150 velocipedi a pedalata assistita e potrà sospendere il servizio nei mesi invernali. Il gestore dovrà inoltre garantire, oltre alla manutenzione dei mezzi, i servizi di call-center e di pronto intervento e controllo dei mezzi con la previsione di recupero, entro le successive 24 ore dalla segnalazione, dei mezzi abbandonati posteggiati in modo improprio o in aree vietate.

Il servizio non comporterà alcun impegno e spesa per l'amministrazione comunale.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore