/ Gallarate

Gallarate | 04 agosto 2022, 10:13

Il Museo Maga nell’era post-digitale

Avviato il progetto di “Digitalizzazione del patrimonio di opere e degli archivi audiovideo a fini conservativi e di valorizzazione”, finanziato dal Ministero della Cultura. Per l’assistenza legale affidato l'incarico al team composto da Giorgio Albè, Angela Berinati e Maria Laviensi

Il Museo Maga nell’era post-digitale

Il Museo MA*GA di Gallarate ha avviato il progetto “Digitalizzazione del patrimonio di opere e degli archivi audiovideo a fini conservativi e di valorizzazione”, finanziato dal Ministero della Cultura, con questi obiettivi: l’incremento del patrimonio digitalizzato, compreso l’archivio audiovisivo; la gestione delle collezioni digitali, anche attraverso la creazione di un ambiente digitale idoneo alla conservazione a lungo termine; la valorizzazione delle collezioni digitali con lo scopo di mettere gli utenti al centro dei processi culturali del Museo.

Per l’assistenza legale, la Fondazione Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea Silvio Zanella, che gestisce il Museo, si è affidata al Dipartimento di “Diritto della Cultura” di A&A Studio Legale ed al team composto da Giorgio Albè, Angela Berinati e Maria Laviensi.

L’incarico ha ad oggetto la revisione di tutte le procedure ad evidenza pubblica connesse all’esecuzione, l'assistenza nella predisposizione dei disciplinari di gara, l'assistenza al RUP nella fase di svolgimento delle procedure e nella fase di aggiudicazione.

Il progetto si inserisce nell’ambito del programma di valorizzazione e conservazione del patrimonio artistico culturale perseguito dalla Fondazione e della strategia digitale da tempo in atto al Museo gallaratese.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore