/ Gallarate

Gallarate | 07 agosto 2022, 17:50

Gallarate piange lo storico presidente Ascom Nando Pasotti

Dal 1987 al 2008 ha saputo guidare nel segno del futuro l'associazione. I funerali martedì a Crenna. Il presidente Chiodi: «Avvicinato da lui a Confcommercio, credeva nel ricambio generazionale»

Pasotti in una foto con il presidente nazionale Sangalli

Pasotti in una foto con il presidente nazionale Sangalli

Addio a una colonna, una figura storica dell'Ascom di Gallarate: l'ex presidente Nando Pasotti. Aveva 93 anni. Un uomo che è stato fondamentale per l'organizzazione e il commercio del territorio. Martedì 9 agosto alle ore 14.30 il funerale, che sarà preceduto dal rosario alle 14, nella chiesa di San Zenone a Crenna.

Un uomo che va apprezzato anche per un altro tratto distintivo: la sua capacità di puntare sui giovani.

Dal 1987 al 2008 Pasotti - come ricorda la nota storica sul sito di Ascom - si impegna nella modernizzazione informatica delle attività svolte e in questi anni vengono create le società di servizio dell’associazione, ovvero Ascom Servizi Gallarate Srl e TRE. Rieletto nel 2002, il presidente chiede ed ottiene di poter inserire nel Consiglio direttivo anche due giovani consiglieri: Fabio Lunghi - oggi presidente della Camera di commercio - e Marco Introini. Il Consiglio direttivo allora inizia a progettare ed a ricercare la nuova sede, dando più spazio agli uffici, parcheggi per i clienti, rinnovare gli arredi, adottare tecnologie moderne. Nel 2005 la Camera di Commercio premia l'associazione con la medaglia d’oro.

È proprio l'attuale presidente dell'associazione gallaratese Renato Chiodi, nell'esprimere il cordoglio, a rimarcare quella caratteristica di Pasotti: «Ha stimolato molto il gruppo giovani imprenditori, che oggi stanno dando il loro contributo. E ci ha visto lungo. Io stesso sono stato avvicinato a Confcommercio da lui. Sapeva vedere oltre e pensare al ricambio generazionale, dando fiducia ai giovani». 

 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore