/ Valle Olona

Valle Olona | 09 agosto 2022, 17:22

Tanti messaggi per Pino Possoni: «Troppo presto sei andato a leggere il menu agli angeli»

L’invito a mangiare il pesce mentre si guardavano le partite dei mondiali nell’estate dell’82, la Mercedes gialla parcheggiata fuori dal ristorante, segno che il proprietario era pronto ad accoglierti con un sorriso. Tanti ricordi di vita legano gli olgiatesi, e non solo, al patron del celebre ristorante Ma.Ri.na. A omaggiarlo è anche il noto gastronomo Edoardo Raspelli

Foto dalla pagina Facebook Ma.Ri.Na ristorante

Foto dalla pagina Facebook Ma.Ri.Na ristorante

Nelle ultime ore sono stati moltissimi coloro che hanno voluto lasciare, anche attraverso le pagine dei social, un ricordo o un pensiero per Pino Possoni, patron del celebre ristorante Ma.Ri.na di Olgiate Olona, che si è spento sabato scorso.

Tantissimi sono stati gli olgiatesi che hanno voluto unirsi al sindaco Montano esprimendo la loro vicinanza alla famiglia e ai figli Davide e Paolo, ricordando come per tanti Pino Possoni sia stato una figura presente sin dalla loro infanzia, sia all’interno del ristorante che fuori dalla sala.

In molti hanno ricordato episodi avvenuti durante la loro adolescenza, come ad esempio l’estate dei mondiali dell’82, quando Pino invitava i ragazzi a mangiare il pesce mentre si guardava la partita, o la Mercedes gialla con cui girava in quel periodo, che tutti i giorni era parcheggiata fuori dal ristorante, così da far sapere a tutti che all’interno il suo proprietario era pronto ad accogliergli con un sorriso.

In molti, poi, hanno ricordato la gentilezza e la disponibilità di Pino in sala, dove era sempre pronto a sedersi con i clienti, alcuni dei quali ormai membri a pieno titolo della famiglia allargata del Ma.Ri.na, per scambiare quattro chiacchiere sui più disparati argomenti, tra i quali sicuramente non mancava la sua Olgiate, paese che lo ha adottato negli anni ’70 all’apertura della sua attività e a cui era molto affezionato.

Ed è proprio seduto ai tavoli che la sorella, Rita, il nipote Giorgio e gli altri dipendenti del Ma.Ri.na lo hanno voluto ricordare attraverso le parole affidate alla pagina Facebook del ristorante: «Ciao Caro Zio. Vogliamo ricordarti seduto al tavolo mentre parli con i tuoi clienti.
Io mamma Rita e tutti i ragazzi ti porteremo sempre nel cuore e metteremo anche un po’ di te in ogni servizio che faremo».

Anche la redazione di Identità Golose ha voluto esprimere il suo cordoglio per il fondatore dei una delle attività simbolo della ristorazione lombarda: «Se n’è andato Giuseppe “Pino” Possoni – si può leggere nel pezzo a lui dedicato – storico patron del ristorante Ma.Ri.na a Olgiate Olona. Aveva 74 anni ed era ristoratore di successo da una vita. Pino era il re della sala e della cantina, particolarmente ricca e interessante».

Ma quella della prestigiosa testata che si occupa di gastronomia non è l’unica voce che proviene dall’esterno dei confini olgiatesi. Tra i tanti messaggi arrivati negli ultimi giorni spicca sicuramente quello di Edoardo Raspelli, che tra i tavoli del ristorante di piazza San Gregorio è stato una presenza abituale.

«Un ricordo di Pino Possoni – ha scritto il celebre gastronomo sulla sua pagina Facebook dove ha voluto onorare la sua scomparsa attraverso le foto di alcuni dei piatti che hanno reso celebre il ristorante – caro indimenticabile amico, nume della sala del sommo Ma.Ri.na, che da pochi giorni racconta i piatti della sorella Rita alla tavola degli angeli.
Addio caro grande amico, addio grande ristoratore che hai fatto assaggiare il menu del Ma.Ri.na a centinaia di migliaia di persone anche solo elencando i piatti.
Troppo presto sei andato a leggere il menu agli angeli».

Loretta Girola

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore