/ Volley

Volley | 10 agosto 2022, 11:23

Futura nel segno della continuità, confermato lo staff tecnico

Annunciato lo staff tecnico a supporto del nuovo coach Daris Amadio. Nel segno delle conferme: Nicolò Cozzi promosso come viceallenatore, Marco Chiodini sempre nel ruolo di scoutman, Marta Pedroli confermata fisioterapista della squadra e Matteo Rossetti sempre nel ruolo di preparato atletico

Futura nel segno della continuità, confermato lo staff tecnico

Definito il roster che affronterà la prossima stagione, la Futura Volley Giovani annuncia ufficialmente anche lo staff tecnico a supporto del nuovo coach Daris Amadio.

Nel segno delle conferme e della continuità, la società bustocca tiene saldi i suoi uomini fuori dal campo, ovvero, i ben noti volti biancorossi di Nicolò Cozzi promosso come viceallenatore, Marco Chiodini sempre nel ruolo di scoutman, Marta Pedroli confermata fisioterapista della squadra e Matteo Rossetti sempre nel ruolo di preparato atletico.

Cozzi viceallenatore

La prima conferma con un nuovo ruolo è Nicolò Cozzi: il giovane allenatore siederà in panchina accanto a coach Amadio come suo vice. Una conferma e una promozione per il tecnico 28enne di Parabiago, che al suo terzo anno in maglia Futura, dopo aver collezionato ottimi risultati con il settore giovanile (titolo provinciale U13, titolo provinciale U12) oltre a svariate finali disputate, assume ora un nuovo ruolo di responsabilità e crescita professionale.

Competenze di alto livello e conoscenze di tutto valore quelle del curriculum di Nicolò, che vanta una laurea in scienze motorie, patentino di Secondo Grado, (3° Livello Giovanile) con l’abilitazione a Smart Coach, oltre alle esperienze sui campi, maturate a partire dal 2013 sulla panchina di S. Ambrogio Parabiago, per poi passare prima alla Pro Patria Volley Milano ed alla Scuola Del Volley Varese.

Anni questi in cui il tecnico ha sempre dimostrato grande spirito di sacrifico, voglia di imparare e duttilità riuscendo a spaziare dal mini volley alla serie B, conquistando anche piazzamenti di prestigio.

Chiodini scoutman

Sul lato corto del campo, a presidiare l’analisi e la parte statistica, un’altra conferma è quella dello scoutman Marco Chiodini, figura di grandissima utilità nella preparazione delle gare e nello studio a video degli avversari. Anche lui classe 1993, dopo aver iniziato il suo percorso nel mondo del volley come allenatore, nel 2012, nei settori giovanili di del suo paese, Arluno, si fa subito notare per le sue qualità ed il suo spirito agonistico passando così nelle fila della Scuola Del Volley Varese, in cui rimane per 6 stagioni. Nel periodo varesino Chiodini svolge sia funzioni di coach che quelle di scoutman, disputando in sequenza i campionati di Serie B2 e Serie B1. Parallelamente all’impegno in biancoblu, Marco non perde occasione di migliorarsi ed aggiungere esperienze al suo curriculum, optando così di seguire le orme del mentore Eraldo Buonavita nell’avventura in Serie A svizzera con il Cheseaux prima e nella campagna intercontinentale con le tunisine del Club Feminine de Carthage (conclusasi con la seconda posizione nella Coppa d’Africa).

Al seguito sempre di coach Buonavita, anche un passaggio nella massima serie italiana, nella stagione 2018, con la Sab Legnano. Nel 2019/20 Chiodini approda al CUS Insubria nelle vesti di allenatore e nella stagione successiva viaggia dritto verso Torino, dove fa la sua prima esperienza in serie A2 come scoutman del Barricalla CUS Torino. Nella stagione appena passata veste proprio il biancorosso Futura, che lo attende ora anche per la prossima stagione, al suo terzo anno consecutivo nella categoria.

Marta Pedroli fisioterapista

C’è poi la conferma nel ruolo di fisioterapista di Marta Pedroli, elemento di indubbia professionalità, affidabilità e supporto.

Marta inizia il suo cammino nel mondo del volley come giocatrice, disputando diverse annate tra prima divisione e Serie C tra il Ccsa di Arese, il Volley Senago e la Polisportiva Coop Novate.

Proprio in quest’ultima società, nel 2016, avviene il passaggio da atleta a fisioterapista, da qui in poi sono ben quattro le successive stagioni all’attivo proprio in questo nuovo ruolo arrivando fino al campionato di Serie B1. A questo impegno si somma la collaborazione con Fipav Milano, sempre a partire dal 2016, dove segue la parte medica della selezione provinciale.

Al di fuori dell’ambito puramente agonistico, invece, la dottoressa Pedroli svolge il proprio lavoro di fisioterapista presso un avviato centro medico a Bollate.

Il suo CV non si ferma qui, ma recita anche di una partecipazione alla serie A1 maturata durante il suo master in fisioterapia sportiva, svoltosi presso il GSO Villa Cortese nella stagione2010/11, anno in cui il team guidato da Marcello Abbondanza è giunto alla seconda finale Scudetto.

Non solo club, ma anche l’azzurro della nazionale per Marta, che oltre ad essere parte stabile del team della nazionale Greca di softball, durante l’estate è entrata a far parte ufficialmente del team al seguito della nazionale U21 di volley femminile.

Matteo Rossetti preparato atletico

Da ultimo, ma non meno importante per la buona riuscita del cammino stagionale, il preparatore atletico Matteo Rossetti, professionista competente e preparato, pronto a mettere in gioco tutte le sue doti al fine di poter avere una gestione dell’atleta a 360° gradi.

Unitosi allo staff bianco rosso dal Novembre 2017, Matteo, laureato in Scienze Motorie, ha iniziato la propria esperienza lavorativa come preparatore atletico nel mondo dell’atletica leggera, dove è anche cresciuto a livello sportivo ottenendo notevoli risultati. A partire dal 2016 si è invece dedicato alla pallavolo, seguendo dapprima due squadre maschili di serie B, Cus Insubria e Caronno Pertusella, e successivamente la prima squadra di Gorla Volley.

A partire dalla stagione 2018/19 si è occupato della preparazione fisica della serie B2 gialloblu, ma soprattutto dei gruppi giovanili di under 14, under 16 e under 18 coinvolti nell’accordo di collaborazione tra Gorla Volley e Futura Volley Giovani.

Forte della sua solida istruzione e formazione nel settore, della giovane età, del grande entusiasmo e voglia di mettersi in gioco, Matteo ha dimostrato di essere la persona ideale per ricoprire questo ruolo e lo porterà avanti anche nella stagione che verrà con la prima squadra.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore