/ Sport

Sport | 13 agosto 2022, 11:24

Europei, in finale da "Guerriere". Gemma Galli: «Daremo il meglio»

Dopo le due medaglie d'argento, un'altra sfida conquistata per l'Italsincro: la finale di Ferragosto. Con un obiettivo ambizioso

Foto Pasquale Mesiano / DBM - courtesy Federnuoto

Foto Pasquale Mesiano / DBM - courtesy Federnuoto

Guerriere, fino all'ultimo. Le atlete dell'Italsincro, guidate dal capitano Gemma Galli - Busto Nuoto - non si accontentano delle due medaglie d'argento e staccano il biglietto per la finale di Ferragosto agli Europei di Roma.

 A Budapest avevano ottenuto 91.9000 in finale e 91.2667 nel preliminare. Stamattina ricevono 91.7333 con 27.3 di esecuzione, 36.9333 di impressione artistica e 27.5 di difficoltà e in prospettiva finale si avvicinano molto al superamento del muro dei 92. Sono abituate a lottare e non si arrendono facilmente.

L’Ucraina vice campione del mondo (95 punti in Ungheria) si presenta alla finale di Ferragosto con il miglior punteggio di 94.7 (28.2, 38 e 28.5 le tre specifiche). Al terzo posto del ranking provvisorio la Francia con 89.5000 e l’obiettivo di superare i 90 punti. La Grecia al quanto posto con 88 punti.

Parla il capitano Gemma Galli ai microfoni della Federazione italiana nuoto: «Come ci siamo dette alla fine possiamo fare meglio la parte acrobatica ed anche altre piccole sfumature e sicuramente in finale il punteggio sarà più alto. Mancano le nostre dirette avversarie, le spagnole, ma non possiamo farci niente. Ciò che possiamo fare ora è dare il meglio. Dobbiamo essere focalizzate su di noi”»

Soddisfatta e sorridente Patrizia Giallombardo, direttore tecnico della Nazionale. «Ancora qualche incertezza ma sappiamo fare meglio e in finale sono certa che ci perfezioneremo. L’Italia tradizionalmente è molto brava nella parte tecnica e noi vogliamo esaltare questa caratteristica, che poi è la nostra forza. Questo Europeo è cominciato benissimo. Siamo un team eccezionale, le ragazze e Giorgio mi stanno tirando fuori tante emozioni e tanto amore. L’obiettivo è ambizioso, l’en plein di medaglie, ce la possiamo fare. Stiamo dando l’anima e sono veramente orgogliosa di tutto il mio team, atleti e staff». 

Si presentano con la musica Final Fight del compositore e orchestratore romano Antongiulio Frulio, che ha curato anche le musiche della squadra e la coreografia di Anastasia Ermakova, ex sincronetta tra le più brave al mondo, quattro volte campionessa olimpica, che dal 2011 collabora con il direttore tecnico della Nazionale Patrizia Giallombardo.  «Dopo questi ultimi anni che hanno messo in ginocchio il mondo intero vogliamo rappresentare la forza che tutti noi abbiamo dimostrato per rialzarci come guerrieri. Ci riferiamo ai medici, gli infermieri e a tutti coloro che hanno lavorato e lottato in prima linea, ma anche ai ristoratori, ai commercianti, alle società e alle federazioni sportive, portando un segnale di speranza».

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore