/ informazioneonline.it

informazioneonline.it | 17 agosto 2022, 19:17

Re Martinenghi IV sovrano di Varese e d'Europa ci copre d'oro con la quarta medaglia

I campioni del mondo della staffetta 4x100 mista salgono anche sul tetto d'Europa nel tripudio commovente del Foro Italico: Nicolò scava il vuoto nella frazione a rana. Ad Azzate suonano le campane: passa il sovrano

Nicolò Martinenghi sul tetto d'Europa e del mondo con la staffetta 4x100 mista e con 3 ori e 1 argento in questa edizione dei campionati continentali dominati dall'Italia

Nicolò Martinenghi sul tetto d'Europa e del mondo con la staffetta 4x100 mista e con 3 ori e 1 argento in questa edizione dei campionati continentali dominati dall'Italia

Tutti in piedi, passa Re Martinenghi IV, sovrano della provincia di Varese e d'Europa che, con la quarta medaglia continentale, la terzo d'oro nella staffetta 4x100 dopo quelle nei 50 e 100 rana e l'argento nella staffetta 4x100 misti mista, entra nell'Olimpo dei miti del nuoto a 23 anni. 

La staffetta azzurra, campione del mondo in carica, sale anche sul tetto d'Europa con il record dei campionati (3’28″46) grazie a Thomas Ceccon (dorso, primo), Nicolò Martinenghi (rana, primissimo, spaventoso e magnifico in 57"72), Matteo Rivolta (delfino, primo) e Alessandro Minessi (stile, primo): la seconda frazione di Nicolò è divina, superlativa e scava il vuoto, trascinando anche l'Italia alla vittoria generale degli Europei di Roma (35 medaglie, nuovo record: 13 ori, 13 argenti e 9 bronzi) in un Foro Italico impazzito di gioia, la prima nella storia.


Quarta medaglia per l'uomo-rana: grazie Nicolò di averci portato con te nell'Olimpo, cittadino onorario d'Europa e, speriamo, anche della nostra provincia. Ad Azzate suonate le campane, passa il Re.  

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore