/ Politica

Politica | 17 agosto 2022, 16:18

Lega Giovani presente al Summer Camp “Sovranità e Libertà” di Varsavia organizzato dal think tank New Direction

Il movimento insieme al segretario internazionale Davide Quadri, ospite in Polonia dell'evento che ha visto partecipanti da tutta Europa

Davide Quadri con il primo ministro polacco Morawiecki

Davide Quadri con il primo ministro polacco Morawiecki

Dall'11 al 16 agosto, la Lega Giovani insieme al proprio Segretario Internazionale Davide Quadri, ha partecipato al Summer Camp “Sovranità e Libertà” organizzato dal Think Tank New Direction: la fondazione politica affiliata all'Alleanza dei Conservatori e Riformisti Europei, che si prefigge di dare un indirizzo ai conservatori di tutta Europa su temi come il libero mercato, la difesa della famiglia, dei confini nazionali e della libertà.  

Al meeting hanno partecipato esponenti di molti partiti conservatori europei e rappresentanti del governo polacco del partito Diritto e Giustizia (PiS). A rappresentare l'Italia c'erano i giovani della Lega, unico partito italiano presente all'incontro.  

Agli incontri che si sono svolti durante il Summer Camp, i giovani leghisti hanno avuto l'occasione di confrontarsi sulle sfide che attendono l'Europa nel prossimo futuro; in particolare immigrazione e indipendenza energetica.  

Quadri, durante il suo intervento, si è concentrato sulla sovranità digitale: «Quello della sovranità digitale ed energetica è un argomento che mi interessa particolarmente e che credo debba interessare tutti, anche a livello istituzionale, realizzando politiche che rafforzino la difesa dei dati delle nostre imprese, dei privati che ci lavorano e dei dati personali degli utenti, deve essere una sfida che ci si deve porre visti i tempi attuali. Il diritto alla segretezza dei nostri dati dalle influenze delle compagnie hi-tech è di fondamentale importanza soprattutto in un periodo storico come il nostro, dove tutta la nostra vita passa attraverso internet».

Il Summer Camp è stata anche l'occasione per incontrare il Primo Ministro polacco Mateus Morawiecki, con cui c'è stato un proficuo scambio di vedute focalizzato sulla guerra in Ucraina ed i costi e sacrifici collegati, l’incontro si è chiuso con gli auguri, da parte del premier, per l'esito delle elezioni italiane e del buon risultato che la Lega potrà ottenere.  

Morawiecki si è augurato inoltre che le urne italiane possano veder trionfare le forze del centrodestra; quelle che hanno dimostrato di riuscire a controllare l'immigrazione e tutelare i valori conservatori europei.

 

C.S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore