/ Politica

Politica | 06 settembre 2022, 13:36

VIDEO Noi Moderati: «Qui il vero centro. L’obiettivo è superare il 3 per cento»

Presentati alla Schiranna i candidati alle elezioni della realtà che unisce Udc, Coraggio Italia, Italia al Centro e Noi con l’Italia. «Vogliamo rafforzare la compagine moderata nella coalizione di centrodestra, perché rimanga tale e non si trasformi in un destra-centro. Senza farsi tentare dalle sirene del Terzo polo. Nella nostra lista persone del territorio che hanno già avuto esperienza amministrativa»

VIDEO Noi Moderati: «Qui il vero centro. L’obiettivo è superare il 3 per cento»

Ha scelto non a caso il lido della Schiranna a Varese la compagine di Noi Moderati quale scenario per presentare i candidati alle elezioni politiche del 25 settembre. Proprio davanti al lago tornato balneabile. Un tema a cui questa mattina si è ovviamente fatto cenno, visto che l’assessore regionale all’ambiente Raffaele Cattaneo guida il listino dei candidati al Senato.
«Raffaele ha raggiunto un risultato storico, non è venuto qui a Varese con Greta Thunberg a parlare di inquinamento», ha rimarcato Carlo Baroni, ex vicesindaco di Varese e assessore provinciale, capolista per la Camera.

Gli altri candidati a Montecitorio sono Chiara Broli, assessore a Cislago, il sindaco di Casorate Sempione Dimitri Cassani e Alessandra Miglio, già assessore a Luino.
In corsa per Palazzo Madama ci sono l’avvocato di Varese Maura Magni, con Antonio Saggese e Josephine Pasco.

Cattaneo ha elencato le ragioni politiche della presenza in questa competizione elettorale di Noi Moderati, realtà centrista che riunisce l’Udc di Lorenzo Cesa, Coraggio Italia di Luigi Brugnaro, Italia al Centro di Giovanni Toti e Noi con l’Italia di Maurizio Lupi. «Vogliamo rafforzare la compagine moderata nella coalizione di centrodestra, perché rimanga tale e non si trasformi in un destra-centro. La coalizione ha bisogno del nostro contributo».
Per Cattaneo «qui c’è il vero centro. Senza farsi tentare dalle sirene del Terzo polo, guidato da un ex segretario e da un ex europarlamentare del Pd, che se non è rosso è almeno rosé».

Il referente varesino di Noi con l’Italia ha rivendicato anche che «la nostra è l’unica lista che candida solo persone del territorio che hanno già avuto esperienza amministrativa e che possono portare competenze di cui c’è un gran bisogno».

Di esperienza politica ne ha maturata Carlo Baroni: «Dobbiamo fare in modo – ha affermato – che chi ci ascolta intercetti il nostro sguardo positivo sulla vita, dalla nascita alla sua conclusione naturale. Altri parlano alla pancia, noi abbiamo idee frutto di esperienza e conoscenza del territorio. E siamo anche l’unico partito ad aver messo al centro la questione educativa».

Famiglia, disabilità, giovani, parità di genere i principali ambiti su cui si concentrano le proposte presentate da Chiara Broli.

A queste Alessandra Miglio ha aggiunto il tema del turismo, appellandosi poi ai cittadini affinché vadano a votare «i candidati del territorio, non i catapultati».

Ossia chi - è intervenuto Dimitri Cassani - «è a contatto diretto con le persone e ha conoscenza dei problemi reali».

Aspetto rimarcato dall’avvocato Maura Magni, espressione di Italia al Centro di Toti: «Ho la partita Iva e conosco le realtà che imprenditori e liberi professionisti devono affrontare. Altri mondi che meritano attenzione sono quello dei giovani e del terzo settore».

L’obiettivo è superare il 3 per cento: «Così – ha spiegato Cattaneo – avremo una ventina di senatori e una decina di deputati. Un gruppo parlamentare che può diventare davvero importante, partendo dalla credibilità della nostra storia. E da cattolico, so che in questa lista non avrò problemi di coscienza. Non so se altri possano dire lo stesso».

Riccardo Canetta

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore