Politica - 21 settembre 2022, 16:15

Emergenza urgenza, aumento della premialità per personale di bordo

Emanuele Monti (Lega): «Così contrastiamo la carenza di personale. Promessa mantenuta dopo i disagi estivi»

Emergenza urgenza, aumento della premialità per personale di bordo

“Promessa mantenuta: dopo i disagi riscontrati nel periodo estivo nel garantire una copertura completa, anche nelle ore notturne, del personale medico negli equipaggi di emergenza urgenza, Regione Lombardia ha deliberato l’aumento del “sistema premiante” che prevede per le figure professionali coinvolte nel servizio una maggiorazione sulla retribuzione oraria sulla base di un incentivo economico forfettario. Uno stanziamento di 1 milione 115mila euro solamente per l’ultimo triennio del 2022 che permette di rivedere queste tariffe ferme al 1999”.

Così Emanuele Monti, Presidente della Commissione Sanità e Politiche Sociali al Pirellone, in merito alla delibera della Giunta regionale concernente l’aggiornamento del “Sistema premiante” per il personale di servizio dell’ambito emergenza urgenza e che si aggiunge all’altra delibera con cui sono state stanziati 460 mila euro per rivedere i contratti a gettoni delle ambulanze e potenziare l’attività formativa dei soccorritori.

“Nel periodo estivo – commenta Emanuele Monti – si sono verificati alcuni disagi sulle auto mediche a Luino e Gallarate su cui ci siamo attivati, insieme ai sindaci e agli attori del territorio, per trovare tempestivamente una soluzione. Un problema che comunque è sempre correlato alla carenza cronica di personale medico, con particolare riferimento all’area dell’anestesia e dell’emergenza urgenza, dovuto alla mancata programmazione a livello nazionale negli ultimi anni. L’unica soluzione era aumentare le risorse per la remunerazione oraria del personale di servizio e così abbiamo fatto”.

L’adeguamento degli importi del “Sistema Premiante”, al netto degli oneri fiscali e previdenziali, è stato fissato nella seguente misura: Medico 60,00 euro/ora; Infermiere Mezzi di soccorso avanzato (Livello 1) 35,00 euro/ora; Infermiere Mezzi di soccorso avanzato (Livello 2) 30,00 euro/ora; Tecnico autista/soccorritore 15,00 euro/ora.

La delibera inoltre equipara il servizio di assistenza extraospedaliera a quello di pronto soccorso, con conseguente riconoscimento di 120 euro a favore del personale medico per ogni turno notturno o festivo.

“Il provvedimento approvato in Giunta regionale – dichiara Andrea Cassani, sindaco di Gallarate - è una norma che i medici soccorritori aspettavano da oltre 20 anni: finalmente si sono alzati i compensi per i rianimatori che sono delle professionalità fondamentali nell’ambito dell’emergenza urgenza. Da un problema locale riguardante il gallaratese ne è emersa una norma generale assolutamente utile a tutto il territorio lombardo”.

“Ringrazio Emanuele Monti per l’impegno dimostrato e ovviamente Regione Lombardia per la velocità nel dare risposte ed AREU che pur nelle difficoltà contingenti della mancanza agostana dei medici, è riuscita a trovare le risorse per coprire con automediche il territorio del gallaratese” aggiunge Cassani.

“Ringrazio la Giunta regionale, il sindaco di Gallarate Andrea Cassani e tutti gli amministratori locali con cui abbiamo condiviso questo percorso. Un ottimo risultato raggiunto con il gioco di squadra e che permetterà ai cittadini di avere una copertura completa, efficace e competente nell’ambito dell’emergenza urgenza” conclude Emanuele Monti.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU