/ informazioneonline.it

informazioneonline.it | 05 ottobre 2022, 08:09

VIDEO. Oldani: «Per un giorno su 365 si parla di grande sport e non di traffico. Noi siamo qui solo perché vogliamo bene a Varese...»

Il patron della Binda dopo il trionfo di campioni e pubblico nella Tre Valli: «Siamo emozionati e contenti per aver portato il nome di Varese e della nostra terra in tutto il mondo grazie a una corsa piena di spettacolo e fuoriclasse. Per crescere nel turismo e nell'indotto vorremmo che tutti guardassero a questi giorni con un occhio diverso»

Renzo Oldani davanti a Palazzo Estense insieme a Christian Prudhomme, direttore del Tour de France, prima corsa al mondo, entusiasta della Tre Valli e di Varese

Renzo Oldani davanti a Palazzo Estense insieme a Christian Prudhomme, direttore del Tour de France, prima corsa al mondo, entusiasta della Tre Valli e di Varese

Se Renzo Oldani potesse, andrebbe a casa di ciascuno dei quasi 900 mila abitanti della provincia di Varese e direbbe: «Per un giorno su 365 portiamo sulle nostre strade campioni e campionesse del ciclismo mondiale, con le immagini più belle della nostra terra trasmesse in tutto il pianeta e un ritorno che vale più del sacrificio e del disagio alla circolazione che, lo sappiamo, provochiamo per poche ore o minuti. Stateci vicino e facciamo grande assieme il nome del Varesotto».

Poi, dopo aver visto due campioni come Pogacar e Longo Borghini vincere la Tre Valli uomini e donne, e aver letto a volte "solo" dei disagi al traffico legati a questa unica giornata che porta il nostro territorio e le sue bellezze sulle tv di tutto il pianeta, il patron della Binda può permettersi di togliersi un sassolino: «Finalmente e per una volta in un anno si parla di grande sport e non di traffico. È stata un'emozione portare al centro del mondo Varese e il valore di queste gare, con l'indotto che ne ritornerà. Questo momento di gioia è da tenere stretto nel cuore. È l'ora di guardare con un occhio diverso questa città, se si vuole farla crescere nel turismo e nelle presenze grazie allo sport di vertice: magari si possono trovare anche strade diverse, ma noi siamo qui perché vogliamo bene alla nostra Varese e la vorremmo sempre più grande, conosciuta e bella». 


A.C.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore