ELEZIONI REGIONALI LOMBARDIA 2023
 / Storie

Storie | 28 novembre 2022, 07:34

«Con Adriana Volpe e altri vip abbiamo realizzato il calendario 100% made in carcere»

L'ultima iniziativa della Valle d'Ezechiele grazie al contributo dei personaggi dello spettacolo che hanno voluto mandare un messaggio importante: «L'opera, nata nell'anno del terribile record delle persone che hanno ceduto alla disperazione nelle carceri italiane, vuole essere un inno alla vita. Compratela e aiutate le nostre iniziative»

Un'immagine del calendario e la copertina

Un'immagine del calendario e la copertina

L'anno nuovo, la speranza. Da accogliere anche con un calendario, realizzato invece nell'anno del tragico record dei suicidi nelle carceri italiane. Vuole essere un inno alla vita - spiega La Valle di Ezechiele con David Maria Riboldi - il calendario 2023, impreziosito dai Vip «che si sono gratuitamente concessi per lo shooting fotografico, insieme alle persone recluse nella Casa Circondariale di Busto Arsizio». In copertina si può trovare anche il direttore Orazio Sorrentini, che ha autorizzato la pubblicazione, importante per mandare un segnale a quel "fuori" che troppo spesso è anche distante.

«L'unico calendario 100% Made in Carcere» assicurano i promotori e portano la garanzia come ogni prodotto autentico, citando tutte le tappe. «Il calendario è stato ideato dalle persone detenute, iscritte al corso di fotografia di 10 lezioni, promosso da La Valle di Ezechiele in accordo con l'Area Trattamentale del penitenziario - si spiega - Il corso è stato guidato dal fotografo Andrea de Amici e dall'educatore Jacopo Fantinati (in servizio presso la nostra cooperativa). Le foto sono state scattate dalle persone iscritte al corso, dietro la sapiente guida di Andrea. Il calendario è stato stampato dalla cooperativa Zerografica, che opera nel carcere di Bollate».

I vip, poi, da applauso anche oltre le telecamere. Quelli che sono entrati ad aiutare, dando esempio e supporto. «La conduttrice tv Adriana Volpe si è fatta promotrice presso amici del mondo dello spettacolo di una sensibilità, diventata voglia di esserci e partecipare al calendario 2023 de La Valle di Ezechiele - si racconta - Il contatto è nato da un'esperienza professionale di don David, cappellano dell'istituto e ideatore della cooperativa, nel programma "Ogni mattina". da lei diretto nel 2021 su Tv8». A questo punto Adriana si è lanciata e ha coinvolto Debora Villa, Jo Squillo, Patrick Ray Pugliese, Marco Maddaloni, Martina Tammaro, Erika Mattina.

Una risposta entusiastica e La Valle d'Ezechiele tiene a sottolineare: «A tutti loro il grazie riconoscente della cooperativa! Un calendario per Very Important People. Le persone considerate "veramente importanti" hanno varcato i cancelli dell'istituto di pena per dire al mondo che o ci importa veramente delle persone che stanno scontando i loro debiti con la giustizia o non li salviamo più. Le persone carcerate soffrono di uno stigma che non le abbandonerà mai».

Lo sguardo torna a quanto è accaduto quest'anno: «La solitudine e la disperazione stanno seminando morte volontaria come non mai nella storia delle patrie galere della repubblica (superato ad oggi il numero di 80 suicidi). I nostri Vip sono venuti a generare un'inversione di tendenza, a far sentire importanti le persone, a far capire che la stessa società che li ha condannati li attende, per una vita nuova, diversa, migliore. Sono venuti a dire che le persone in carcere sono e hanno da essere 'veramente importanti' per noi tutti.Un calendario di speranza e sorrisi».

Il calendario racconta dunque momenti insoliti, un incontro con il mondo esterno in un pomeriggio di settembre. Niente racconti drammatici, perché l'opera «vuole essere un inno alla vita, un invito tenace alla speranza, un appello al diritto di sorridere. E poter sognare una vita buona, serena, felice. Per tutti. Anche e soprattutto per chi ha commesso errori nella vita».

Per avere il calendario e contribuire a offrire speranza e futuro, è possibile cliccare QUI schiacciando poi il pulsante prenota. Cifra base 10 euro, ma si può ovviamente donare di più. E si può decidere di fare come quei Vip che non si sono fermati, ma hanno preso a cuore la realtà carcere: lo si può fare in tanti modi, basta chiedere alla Valle di Ezechiele.

Marilena Lualdi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore