ELEZIONI REGIONALI LOMBARDIA 2023
 / Economia

Economia | 01 dicembre 2022, 12:58

VIDEO Alfa e una nuova strategia di appalti che guarda al territorio: «Per coinvolgere più facilmente le aziende del Varesotto»

Un nuovo piano per andare incontro alle imprese della provincia quello studiato dalla società di servizio idrico in collaborazione con Camera di Commercio. Due appalti per complessivi 30 milioni di euro sono già stati aggiudicati a Raggruppamenti Temporanei d’Impresa con a capo aziende varesine

Il presidente di Alfa, Paolo Mazzucchelli e quello di Camera di Commercio, Fabio lunghi

Il presidente di Alfa, Paolo Mazzucchelli e quello di Camera di Commercio, Fabio lunghi

Una nuova strategia di appalti per coinvolgere più facilmente le aziende del territorio. È quanto ha presentato Alfa stamattina presso gli spazi della Camera di Commercio, con cui la società che gestisce il servizio idrico di gran parte della provincia collabora da diverso tempo.

«È un momento significativo - dichiara Fabio Lunghi, presidente di Camera di Commercio di Varese - la collaborazione tra noi e Alfa è nata molto tempo fa, e questa innovazione nasce da un ragionamento fatto con il presidente Mazzucchelli sulla capacità delle imprese di partecipare ad appalti pubblici. Su stimolo del presidente abbiamo promosso webinar per le imprese su come farlo, e siamo passati dalle parole ai fatti».

Alfa investirà nei prossimi anni oltre 300 milioni di euro nell’ammodernamento di reti e impianti di acquedotti, fognature e depurazione. La sua strategia è incentrata sull’analisi dei fabbisogni aziendali calati sulla realtà territoriale. In pratica, questo si traduce nella divisione di alcune procedure di gara in lotti funzionali. La ripartizione avviene sulla base di differenti elementi: caratteristiche morfologiche del territorio, storicità degli interventi, tipologia delle attività in relazione alle peculiarità geografiche.

«Spesso le dimensioni medio-piccole delle imprese provinciali sono un ostacolo alla partecipazione ad affidamenti di lavori per importi elevati - spiega il presidente di Alfa, Paolo Mazzucchelli - Per questo abbiamo pensato a una strategia che possa coinvolgere più facilmente le aziende del Varesotto, perché noi siamo e ci sentiamo una realtà profondamente legata al territorio. Oggi Alfa dà da lavorare a 400 dipendenti, non deve passare il messaggio che sia la classica azienda pubblica con annessi stereotipi».

Questo nuovo approccio, che permette di ripartire i lotti in modo differente anche a livello economico, ha consentito a un più ampio spettro di operatori economici di avvicinarsi a tali procedure.

Per ogni singola gara di affidamento lavori il RUP può adottare un elenco prezzi da utilizzare con un incremento percentuale sul listino prezzi Alfa approvato, sia sulla base dell’apertura prevista dalle deliberazioni regionali sia sulla base del numero di partecipanti alle gare analoghe precedenti e/o della tipologia d’appalto proposto.

«Un primo esperimento di procedura aperta con divisione in lotti funzionali svoltasi a gennaio - continua Mazzucchelli - ha ottenuto un risultato positivo con l’aggiudicazione di due lotti su cinque a imprese della provincia di Varese. L’avvicinamento delle imprese della provincia alle procedure bandite da Alfa si è poi riscontrato anche nella successiva procedura aperta in due lotti dal valore di € 15.000.000 ciascuno che ha visto due Raggruppamenti Temporanei d’Impresa aggiudicatari le cui mandatarie sono ancora una volta imprese del territorio varesino».

Lorenzo D'Angelo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore