ELEZIONI REGIONALI LOMBARDIA 2023
 / Malpensa

Malpensa | 01 dicembre 2022, 16:01

VIDEO. Sui binari opportunità per Malpensa: «Più utenti meno traffico». Ma corre anche la protesta

Le voci sulla questione ambientale che riguarda lo scalo. La preoccupazione per la brughiera, le repliche dell'autorità. L'Europa: «Parliamo»

VIDEO. Sui binari opportunità per Malpensa: «Più utenti meno traffico». Ma corre anche la protesta

Una nuova chance che corre, i timori dell'ambiente. Due aspetti che si sono ripetutamente intrecciati durante il via dei lavori per il nuovo collegamento ferroviario tra il Terminal 2 dell’aeroporto di Milano Malpensa e la linea ferroviaria del Sempione. LEGGI QUI 

A ricordare subito le paure la contestazione all'ingresso dell'area dove si è svolta la cerimonia con le autorità. Presenti ambientalisti e anche alcuni sindaci, come Giuseppe Pignatiello primo cittadino di Castano Primo. Una preoccupazione che tocca il complessivo sviluppo dello scalo nel suo impatto sulla brughiera.

Secondo il presidente della Regione Attilio Fontana, si ottiene il duplice obiettivo, avvicinando collegando l'aeroporto all'Europa e alla Svizzera: «Da una parte si amplia il bacino di utenti, dall'altra si riduce il traffico di persone e mezzi su strada e gomma». Un'opera necessaria, di cui si parlava fin dalla creazione dell'hub. 

La preoccupazione manifestata dagli ambientalisti per lo sviluppo di Malpensa era però espressa a chiare lettere fuori. Vi hanno risposto direttamente o indirettamente, diversi soggetti intervenuti all'inaugurazione.

Il viceministro Edoardo Rixi: «Quest'opera simboleggia l'intermodalità che dev'essere sostenibile e guardare verso il futuro. Oggi spesso l'ambiente viene visto in teoria compatibile, nella pratica poco. Bisogna creare collegamenti internazionali... Non sottostare ai no ideologici ma rendere compatibile l'evoluzione tecnologica con la salvaguardia degli aspetti culturali e ambientali».

Dopo la cerimonia, l'assessore regionale Raffaele Cattaneo: «Seguo Malpensa da tanti anni. Quest'opera è stata pensata fin dall'inizio proprio per la sostenibilità, ridurrà le emissioni inquinanti. Sono opere sempre una perturbazione nell'ambiente naturale, sono certo che il bilancio finale ambientale sarà positivo».

A parlare è stata di questo tema durante l'inaugurazione era stata anche Iveta Radicova, coordinatrice del Corridoio TEN-T Mediterraneo - Commissione Europea: «Ho visto che il passante ferroviario attraverserà zone verdi e capisco le persone, tutti noi vogliamo proteggere ciò che amiamo, non calcoliamo i benefici solo in termini di soldi. Per favore, siamo qui per parlare».

GUARDA IL VIDEO DEI DISCORSI SUL TEMA AMBIENTALE

Marilena Lualdi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore