ELEZIONI REGIONALI LOMBARDIA 2023
 / Busto Arsizio

Busto Arsizio | 03 dicembre 2022, 10:55

Applaudito sul palcoscenico del Manzoni “Il padre della sposa” con I DiVin Attori

Lusinghiero successo di pubblico ieri per l’interpretazione della pièce che era stata il cavallo di battaglia di Gianfranco D’Angelo, tant’è che prima dello spettacolo Marina Baumgartner ha presentato il libro dell’artista “Io lo conoscevo bene”. Prossimo appuntamento con la stagione teatrale il 17 gennaio con Massimo Dapporto nel “Delitto di via dell’Orsina”

Applaudito sul palcoscenico del Manzoni “Il padre della sposa” con I DiVin Attori

Una serata all’insegna della risata, del divertimento con un pizzico di cultura. Questo l’appuntamento di ieri al Manzoni quando a popolare il palcoscenico sono saliti “I DiVin Attori” interpretando la commedia brillante “Il padre della sposa”. Bravi tutti gli attori, in primis il protagonista, appunto il padre della sposa, impersonificato da Igino Portatadino. Applauditi anche gli altri interpreti: Alfina Petralia, Daniela De Zotti, Federico Figel, Gabriele Ambrosetti, Giuseppe Scolese, Laura Surbone, Marco Porretta e Romina Cristallo. Abilmente curata la regia a firma di Patrizia Cuvello.

Hanno tutti retto bene ai ritmi richiesti dalla pièce, un cocktail di situazioni divertenti, gag, equivoci e battute, ma anche sentimenti, allegria e tenerezza. Essendo il cavallo di battaglia del compianto artista Gianfranco D’Angelo che tra l’altro aveva dato preziosi consigli al protagonista dei DiVin Attori, è calzata a pennello la presentazione del libro “Io lo conoscevo bene” di Marina Baumgartner, ufficio stampa per 35 anni del re del Drive in, che ha saputo intrattenere la platea prima dello spettacolo raccontando aneddoti, curiosità, spaccati della vita di Gianfranco D’Angelo.

Ma la tournèe dei DiVin Attori non si ferma qui. Prossimo palcoscenico, Sala Ratti di Legnano il 20 dicembre alle 20.30 per un “Padre della sposa” benefico. Il ricavato è devoluto alle associazioni Aubam, La Fra e Misericordia Arese.

Invece il prossimo appuntamento al Manzoni con la stagione teatrale è per il 17 gennaio quando a calcare il palcoscenico di via Calatafimi sarà Massimo Dapporto e il suo cast, per la regia di Andrèe Ruth Shammah. Si faranno interpreti del “Delitto di via dell’Orsina”, una pièce che prende le mosse da due uomini, un ricco nobile e un proletario rozzo che si risvegliano nello stesso letto con le mani sporche di sangue e le tasche piene di carbone, senza ricordare nulla della notte precedente. La mattina apprendono la morte di una giovane carbonaia e si convincono di essere gli assassini. Dovranno sfuggire dalla loro colpa, eliminando ogni prova.

Biglietto 35, 28, 24 e 23 euro, in vendita al botteghino a partire dalla settimana precedente l’evento.

Laura Vignati

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore