ELEZIONI REGIONALI LOMBARDIA 2023
 / Legnano

Legnano | 11 gennaio 2023, 10:56

“Abiti che vestono l’aria”, domenica 15 gennaio Caterina Crepax racconta le sue sculture di carta

Proseguono gli eventi collaterali della mostra “Essere Guido Crepax” allestita a palazzo Leone da Perego

“Abiti che vestono l’aria”, domenica 15 gennaio Caterina Crepax racconta le sue sculture di carta

Continuano domenica 15 gennaio, con “Abiti che vestono l’aria”, gli eventi collaterali della mostra “Essere Guido Crepax” allestita a palazzo Leone da Perego. Alle 11 Caterina Crepax, figlia dell’illustratore, dopo una breve visita guidata della mostra che ospita, accanto a quelle del padre, le sue opere approfondirà l’origine del suo lavoro e racconterà come nascono quelle “sculture di carta” che alcuni hanno definito “abiti che vestono l’aria”.

Caterina racconterà il rapporto con il padre e come ha elaborato la sua originale tecnica offrendo una dimostrazione di come lavora la carta realizzando al momento piccole opere con le forbici. Sarà un’occasione per scoprire sia aspetti poco conosciuti dell’opera di Guido Crepax sia il mondo di carta della figlia Caterina.

Caterina Crepax, nata a Milano nel febbraio 1964, è architetto e Maestro d’arte della Carta con cui realizza “disegni tridimensionali”. Da circa vent’anni inventa e realizza scenografie in carta per mostre, moda, design ed eventi teatrali. Con un'attenzione particolare per il riutilizzo di materiali cartacei di uso comune, Caterina ama il gioco della metamorfosi, della loro trasformazione in "tessuti" preziosi. Tagli, pieghe, arricciature, plissettature, sbuffi e intarsi danno vita a magiche creature, a volte illuminate al loro interno, che prendono ispirazione dal mondo animale o vegetale o dalla decorazione architettonica, quasi fossero “crisalidi svuotate di un corpo del quale conservano la memoria”.

È necessaria la prenotazione scrivendo a segr.cultura@legnano.org o telefonando allo 0331 471575/578.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore