ELEZIONI REGIONALI LOMBARDIA 2023
 / Scuola

Scuola | 19 gennaio 2023, 08:59

Isis Facchinetti, un progetto per educare al consumo sostenibile

L’istituto di Castellanza ha ricevuto un premio di 10mila euro per dar vita al progetto “Saper(e) consumare”. Gli studenti realizzano interviste a sindaco, manager, direttore di banca e dirigente Caritas per promuovere un’educazione finanziaria

Isis Facchinetti, un progetto per educare al consumo sostenibile

Educare e sensibilizzare i giovani al consumo sostenibile e responsabile. È l’obiettivo del progetto che prende il via all’Isis Facchinetti con gli studenti meritevoli di quarta Itis e Ipsia. Per diffondere la cultura e l’educazione finanziaria i ragazzi intervistano il sindaco di Castellanza, il manager di un’azienda, un dirigente Caritas e un direttore di banca.

Vogliono conoscere come si gestisce un bilancio, gli investimenti, le fonti finanziarie, l’amministrazione di un patrimonio e altro. «La modalità di come questi esponenti gestiscono i soldi – spiega il prof Sebastiano Librizzi – diventa motivo di confronto e di crescita anche per i ragazzi che si apprestano al mondo del lavoro e alla gestione di un patrimonio. Le dirette costituiranno il materiale che verrà inviato a chi ci ha finanziato il progetto».

Per l’attività l’Isis ha ricevuto un contributo di 10mila euro. Verranno dunque registrati quattro episodi: uno sulla “Generazione narra all’altra … il fare impresa” (incontro con il manager), il secondo su “Ricostruire il campanile” (con esponente della chiesa cattolica), il terzo su “La banca non è un bunker” (direttore di banca) e il quarto sul “Caffè con il sindaco”.

Tanti anche gli obiettivi specifici: promuovere l’uso sano dei dispositivi digitali, educare al digitale in famiglia con l’esempio, le regole, l’affetto e il bello, nella società per stabilire norme e fare rete, con i Pari per il rispetto. E ancora: imparare a confrontare prodotti e servizi finanziari, costruire in portafoglio diversificato, confrontare gli investimenti di banche, assicurazioni e altri enti. Non ultimo, educarsi alla finanza in rete, ossia saper discriminare i rischi e le opportunità che le diverse piattaforme finanziarie offrono.

L’ente promotore del progetto è Invitalia ed è finanziato dal ministero dello sviluppo economico, ora ministero delle imprese e del made in Italy, in collaborazione con il ministero dell’istruzione e del merito.

Laura Vignati

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore