ELEZIONI REGIONALI LOMBARDIA 2023
 / Busto Arsizio

Busto Arsizio | 20 gennaio 2023, 14:05

Busto, Polizia locale: quindici riconoscimenti e due promozioni

In occasione di San Sebastiano, ai Molini Marzoli la cerimonia di consegna degli attestati di anzianità di servizio, gli avanzamenti di grado e le benemerenze al personale

Busto, Polizia locale: quindici riconoscimenti e due promozioni

Oggi, venerdì 20 gennaio, la Polizia Locale ha festeggiato il suo patrono, San Sebastiano Martire; le celebrazioni hanno preso il via con l’alzabandiera in piazza Trento Trieste e la Santa Messa nella bellissima cornice del Santuario di Santa Maria. Ai Molini Marzoli, poi, la cerimonia di consegna degli attestati di anzianità di servizio, gli avanzamenti di grado e le benemerenze al personale.

Questi i nomi e le motivazioni:

Operatori che progrediscono di grado

Assistente Maura Moretti promossa al grado di assistente scelto avendo maturato 15 anni di servizio.

Assistente Erika Borghi promossa al grado di assistente scelto avendo maturato 15 anni di servizio.

Riconoscimenti per l’anzianità di servizio

Medaglia e nastrino per 16 anni di servizio nella polizia locale

Assistente scelto Diego Bandera

Assistente scelto Michele Odore

Assistente scelto Lorena Dionisi

Medaglia e nastrino per 25 anni di servizio nella polizia locale

Sovrintendente Massimo Reghenzani

Sovrintendente Giancarlo Vago

Sovrintendente Antonio Mellace

Medaglia e nastrino per 20 anni di lungo comando nella polizia locale

Commissario capo coordinatore Maria Cristina Fossati

Ecco, invece, i riconoscimenti per l’attività meritoria del personale amministrativo, degli agenti e degli ufficiali della polizia locale di Busto Arsizio, con riferimento a tutti gli eventi occorsi nell’anno 2022.

Nota di merito al tecnico informatico Paolo Buratti: operatore addetto all'ufficio comando, ha fornito una continua assistenza informatica, nello svolgimento della sua attività quotidiana ha procurato ininterrotto apporto, oltre all’ordinario, mettendo a disposizione dell’ufficio le sue abilità personali in diversi ambiti, consentendo un risparmio economico per l'ente nonché di tempo per la struttura ed ha fornito una importante e qualificata consulenza, nell'ambito dei progetti di implementazione degli impianti di videosorveglianza contribuendo in modo significativo a migliorare la sicurezza della cittadinanza.

Lode all’agente Andrea Mazza e al vice commissario Laura Bonazzoli: evidenziando spiccato acume investigativo, unitamente ad altro personale, durante normale servizio di pattugliamento identificavano un veicolo compendio di furto. Procedevano al fermo dello stesso riuscendo a bloccarlo ed identificarne gli occupanti, che venivano deferiti all’autorità giudiziaria. Il veicolo, in uso al servizio di continuità assistenziale, veniva restituito all’ente pubblico, per essere utilizzato nuovamente al servizio della collettività.

Compiacimento all’assistente scelto Diego Bandera e all’assistente scelto Michele Odore: operatori afferenti il nucleo motociclisti, evidenziando spiccato spirito di iniziativa, riuscivano a fermare un veicolo segnalato in tutta Italia poiché gli occupanti erano dediti alla commissione di reati predatori. Gli occupanti, cittadini extracomunitari, venivano identificati e trovati in possesso di varia refurtiva riferita a precedenti furti, nonché di sostanza stupefacente. A seguito della brillante operazione, a carico di uno degli stessi il prefetto di Varese disponeva l’espulsione dal territorio nazionale

Encomio al vice commissario Patrizio Pastore, all’agente Erika Sanvito e all’agente Luca Biggi: operatori afferenti il presidio del territorio, con ferma determinazione, alto senso del dovere e spiccato spirito di iniziativa, posti all’inseguimento di un veicolo che non ottemperava all’alt regolarmente intimato, riuscivano a bloccarlo procedendo all’arresto del conducente, cittadino italiano pluripregiudicato, nella flagranza dei reati di resistenza a pubblico ufficiale, porto abusivo di oggetti atti ad offendere e possesso di sostanza stupefacente finalizzata allo spaccio. L’operazione, anche a seguito della successiva perquisizione domiciliare, oltre al sequestro dell’autovettura, della sostanza stupefacente e del materiale necessario al confezionamento in dosi, portava altresì al sequestro di 1.645 euro.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore