ELEZIONI REGIONALI LOMBARDIA 2023
 / Gallarate

Gallarate | 21 gennaio 2023, 14:39

Terminata la “Settimana della sicurezza” all’Istituto Falcone di Gallarate

Didattica dinamica per declinare il tema nelle sue mille sfaccettature. Oltre 90 ragazzi formati per l’utilizzo dei defibrillatori

Vito Ilacqua tira le somme sulla "Settimana della sicurezza" 2023

Vito Ilacqua tira le somme sulla "Settimana della sicurezza" 2023

Chiusa, all’Istituto Falcone di Gallarate, la “Settimana della sicurezza”: didattica dinamica, dentro e fuori le aule, per declinare il tema della sicurezza in tutte le sue sfaccettature: dalla cyber security al disastro ambientale (Protezione civile e Croce Rossa di Gallarate hanno allestito un campo di emergenza nel parcheggio del plesso), dalla sicurezza sulla strada a quella sul lavoro (in particolare per i ragazzi che svolgono l’alternanza), dalla difficoltà di socializzazione e di adattamento allo sport come strumento di aggregazione, dalle baby gang alla microcriminalità. E ancora, sensibilizzazione su alcol e stupefacenti, violenza di genere, gioco d’azzardo, formazione, per i ragazzi e le ragazze dell’ultimo anno, sull’uso dei defibrillatori semiautomatici.

Studenti e professori hanno accolto oggi, 21 gennaio, il prefetto di Varese, Salvatore Pasquariello, Luciana Volta, alla guida dell’Ufficio Scolastico Regionale, e Giuseppe Carcano, direttore dell’Ufficio scolastico provinciale. Vito Ilacqua, dirigente dell’Istituto, ha concluso la settimana come la ha iniziata, chiedendo «…un applauso per i ragazzi, siamo qui per loro. Cito Freud. Sostenne che l’umanità ha sempre barattato un po’ di felicità per un po’ di sicurezza. Ma la sicurezza va fatta davvero. Se il fil rouge della nostra iniziativa è stato la sicurezza, il denominatore comune è stata l’Educazione civica,vera e propria disciplina».

Dedicato soprattutto alla sicurezza stradale l’intervento di Pasquariello: «Mi allaccio all’ultima parte del discorso di fine anno del presidente, Sergio Mattarella: parlando dei giovani vorrei rivolgermi direttamente a loro: siamo tutti colpiti dalla tragedia dei tanti morti sulle strade. Troppi ragazzi perdono la vita di notte per incidenti d’auto, a causa della velocità, della leggerezza, del consumo di alcol o di stupefacenti. Quando guidate avete nelle vostre mani la vostra vita e quella degli altri. Non distruggetela per un momento di imprudenza. Non cancellate il vostro futuro». Dopo le parole del capo dello Stato: «Abbiamo ricostituito l’Osservatorio provinciale sulla sicurezza stradale per riflettere e raccogliere dati, così da mitigare il fenomeno degli incidenti stradali. Nel 2021, in Italia, si sono registrati 151mila incidenti, 2.875 morti, 204mila feriti: tenuto conto dei volumi di traffico, rispetto a dieci anni fa gli incidenti si sono quasi dimezzati. Ci aspettiamo, da voi ragazzi, la massima attenzione».

Giuseppe Carcano (ricordata la partecipazione all’incontro dell’ex ministro Marco Bussetti): «Le presenze di oggi (tante quelle riconducibili alle Forze dell’Ordine e alle associazioni del territorio, oltre 30 le partnership allacciate per la Settimana, Ndr) sono un orgoglio per il Falcone, istituto che è al servizio di tutte le scuole del territorio come centro di formazione per la sicurezza».

Luciana Volta ha ricordato come sia necessario «…costruire una solida cultura della sicurezza, attraverso alleanze con associazioni ed enti. La sicurezza è quello che otteniamo rispettando le regole, innanzitutto quelle della convivenza civile. Conoscere, essere consapevoli, essere responsabili. Le regole possono tradursi in un concreto stile di vita. Buona vita a tutti».

Stefano Tosi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore