/ Economia

Economia | 31 marzo 2023, 09:20

Rinnovo delle Rsu in Poste: la Cisl dei Laghi fa il pieno a Varese, Busto e Como

Le liste del Sindacato Lavoratori Poste della Cisl dei Laghi hanno ottenuto percentuali altissime nelle tre Unità Produttive di Busto (80%), Varese (70%), Como (60%). Le elezioni hanno coinvolto circa 2.500 lavoratori negli 800 uffici postali e centri di recapito delle province di Varese e Como

Rinnovo delle Rsu in Poste: la Cisl dei Laghi fa il pieno a Varese, Busto e Como

Clamoroso risultato della SLP (Sindacato Lavoratori Poste) della Cisl dei Laghi con un totale medio di oltre il 70% dei voti alla propria lista di candidati alle elezioni delle RSU/RLS che si sono svolte nei giorni 28 e 29 marzo nelle province di Varese e Como, come in tutta Italia. Il restante 30% è suddiviso fra le altre cinque sigle sindacali che hanno partecipato alla competizione.

Le elezioni vedevano coinvolti circa 2.500 lavoratori negli 800 uffici postali e centri di recapito delle 2 province, con percentuali di votanti di oltre 90%.

«Il grande risultato ottenuto - afferma Maurizio Cappello, segretario SLP-CISL dei Laghi - è frutto del lavoro attento e minuzioso svolto quotidianamente dai dirigenti e dai molti delegati della SLP (il sindacato di categoria dei postali della CISL) nel difendere gli interessi dei lavoratori, coniugandoli con le esigenze dei cittadini e delle imprese per avere servizi efficienti con la tutela dei livelli occupazionali e degli stipendi».

Solo per citare un piccolo esempio fra i tanti: dai difficili momenti della pandemia per il Covid fino ad oggi, SLP ha sempre pressato l’Azienda affinché i dipendenti potessero lavorare in sicurezza, ed anche con soddisfazione per il rinnovo contrattuale, garantendo aperture degli uffici e consegna della corrispondenza.

Le Liste del SLP-CISL dei Laghi hanno ottenuto un risultato che può definirsi storico, con le seguenti percentuali nelle 3 Unità Produttive di Poste (Filiali): Busto Arsizio 80%, Varese 70%, Como 60%.

«È stata una competizione elettorale difficile, dove nulla è mai stato dato per scontato e lasciato al caso - prosegue Cappello - con competitori agguerriti che spesso si sono rilevati anche fastidiosi nel loro voler cercare cavilli ad ogni costo, a fronte di un evidente pronunciamento dei lavoratori di Poste nel nostro territorio».

«Quello che ha fatto la differenza, come sempre - conclude Cappello - è il lavoro costante, svolto con dedizione e professionalità dai molti delegati ed attivisti, in sinergia con la Segreteria Nazionale e quella Regionale SLP-CISL, con la Confederazione CISL che non hanno mai fatto mancare il loro sostegno e supporto anche nelle attività collaterali a quelle di categoria quali quelle di patronato, dell’ufficio legale, dell’associazione consumatori e altre.

Un sentito grazie va a tutte le lavoratrici ed a tutti i lavoratori che hanno votato la lista SLP-CISL portando a questo grande risultato.

Un altrettanto sentito grazie va: ai Coordinatori di Varese e Como, Onofrio Palella e Giuseppe Melina; a tutti i delegati, agli attivisti ed a tutte quelle persone che volontaristicamente hanno dato il proprio contributo consentendo di svolgere democraticamente ed in sicurezza il diritto di voto ai circa 2.500 dipendenti nel territorio».

C. S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore