INIZIATO IL POSIZIONAMENTO
Arrivano a Busto i nuovi parcometri

Si parte con il parcheggio di via Volturno, poi verranno installate le altre “macchinette”, per un totale di 39. Le apparecchiature sono alimentate con energia solare, si potrà pagare tramite contanti, carte e app

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Sono iniziati i lavori di posizionamento dei nuovi parcometri cittadini, che andranno progressivamente a sostituire l’intero parco “macchine” attualmente in uso.

Partendo dall’installazione dei due parcometri presso il nuovo multipiano di via Volturno, di imminente apertura, le opere proseguiranno per il resto della città, per tutto il mese di settembre, ai fini della completa sostituzione di tutti dispositivi cittadini ormai vetusti e scarsamente performanti.

Le nuove strumentazioni consistono in 39 parcometri di ultima generazione, acquisiti da Agesp Attività Strumentali in compartecipazione con l’Amministrazione comunale tramite l’espletamento di una gara europea, in esito alla quale, oltre alla fornitura delle macchine, sono previsti anche l’installazione di due pannelli digitali indicatori del numero di posti liberi presso i parcheggi a sbarre del centro città ed il servizio quinquennale di manutenzione full service dei parcometri.

Il completo sistema di remotizzazione consentirà un monitoraggio in tempo reale di eventuali anomalie, con conseguente possibilità di intervento immediato, oltre a facilitare la gestione delle variazioni tariffarie, di orari e così via, e a permettere elaborazioni statistiche utili anche per l’organizzazione del servizio.

Inoltre verrà maggiormente garantita la sicurezza degli operatori addetti allo svuotamento delle macchine, mediante la modalità di estrazione dell’intera cassetta contenente le monete e la relativa sostituzione con quella vuota, senza che debba essere eseguita in strada alcuna operazione di travaso di denaro.

La città sarà, dunque, dotata di un’unica tipologia di parcometri, e questo consentirà ad Agesp Attività Strumentali anche di poter usufruire di notevoli economie di scala negli approvvigionamenti oltre a rendere all’utenza un servizio omogeneo e performante.

Dal punto di vista dell’utilizzo da parte dei cittadini, le nuove moderne apparecchiature, alimentate ecologicamente con energia solare, sono dotate di display da 2,2 pollici con indicazioni chiare ed intuitive, e le forme di pagamento contemplate prevedono oltre all’utilizzo dei contanti (monete, ed in 5 parcometri pilota anche banconote) anche l’impiego di carte di credito e bancomat con modalità contact-less mentre permane, ovviamente, anche l’opportunità di saldo tramite app dedicate (My Cicero, Easy Park, Telepass Pay).

Particolarmente soddisfatto l’Amministratore Unico di Agesp Attività Strumentali Alessandro Della Marra, che dichiara: “Un altro importante traguardo è stato compiuto: come promesso, siamo riusciti ad avviare il cambio di tutti i parcometri cittadini e l’inserimento nelle vie principali dei cartelli segnaletici dei parcheggi a sbarre. E’ stata espletata una gara Europea fra le più grosse ed importanti che la società abbia mai affrontato; Busto Arsizio è una città che non può permettersi di avere vecchi dispositivi: i cittadini meritano comodità e meno disagi possibili. Ritengo opportuno, infine, ricordare che questo investimento è stato possibile grazie ai miei collaboratori e all’aiuto dell’Amministrazione comunale”.

Copyright @2020