Provvedimento dettato dall’emergenza Covid
In città riscaldamenti accesi dal 1° ottobre. L’ordinanza del sindaco

“Per scongiurare il più possibile il rischio di malattie da raffreddamento, i cui sintomi possono essere facilmente confusi con quelli causati dal Coronavirus”, dice il sindaco nell’annunciare il provvedimento

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Il sindaco Emanuele Antonelli ha firmato un’ordinanza che consente l’accensione degli impianti di riscaldamento a partire dal 1° ottobre, per un massimo di 5 ore al giorno.
Non sarà quindi necessario aspettare fino al 15 ottobre, data di norma prevista per l’accensione degli impianti, per poter riscaldare le abitazioni almeno nelle ore in cui la temperatura è più rigida. Un provvedimento che farà piacere soprattutto agli anziani e alle famiglie con bambini piccoli e che è anche dettato dall’emergenza Covid.
“Ho disposto che gli impianti possano essere accesi prima del 15 ottobre – afferma il sindaco -, sia perché le temperature sono molto diminuite soprattutto al mattino e alla sera, ma anche per scongiurare il più possibile il rischio di malattie da raffreddamento, i cui sintomi possono essere facilmente confusi con quelli causati dal Coronavirus. Quest’anno è indispensabile prendere tutte le precauzioni possibili per evitare di contrarre malattie stagionali facilmente sovrapponibili al Covid”.

Copyright @2020