In tre incroci cittadini
Nuovi Vista Red, “attenzione a non superare la linea di arresto”

Si è riscontrato che numerosi automobilisti, in presenza di semaforo rosso, non rispettano l’obbligo di non superare la linea di arresto. A tal proposito, arriva una nota del Comando di Polizia Locale, che precisa alcune situazioni

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Nelle scorse settimane sono stati attivati nuovi dispositivi di rilevamento delle infrazioni semaforiche sulle intersezioni “Sempione-Tasso” in direzione Castellanza, “Cassano-Piermarini” in entrambe le direzioni e “Stelvio-Minghetti” in direzione centro. Queste strumentazioni, tecnologicamente evolute, sono dotate dell’omologazione del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e sono tarate secondo le prescrizioni normative. Sono in grado di rilevare sia le infrazioni relative all’attraversamento dell’intersezione con semaforo rosso, sia le infrazioni relative al superamento della linea di arresto senza però il superamento dell’intersezione.

In questi giorni, il Comando Polizia Locale ha iniziato a elaborare un primo lotto di  violazioni rilevate nel periodo successivo al collaudo del sistema, avvenuto il 17 settembre scorso. A seguito dell’analisi delle immagini prodotte dalle apparecchiature, si è riscontrato che numerosi automobilisti, in presenza di semaforo rosso, pur non attraversando l’intersezione, non rispettano l’obbligo di non superare la linea di arresto. A tal proposito, arriva una nota del Comando di Polizia Locale, che precisa alcune situazioni.

Vale la pena di evidenziare che questo comportamento, se pur meno grave del superamento dell’intersezione con semaforo rosso, è comunque causa di pregiudizio alla sicurezza degli utenti della strada, in quanto la linea di arresto, come previsto dal Codice della Strada, viene realizzata in posizione tale da lasciare l’area di intersezione sgombra da veicoli, creando una zona di manovra per i mezzi pesanti che effettuano la svolta e, quindi, per aumentare la sicurezza a favore di tutti gli utenti della strada.  

Si evidenzia che le violazioni rilevate dalle apparecchiature sono sanzionate fra loro in modo diverso: per l’attraversamento dell’intersezione con semaforo rosso 167 Euro di multa (116,90 Euro se il pagamento avviene entro 5 giorni) oltre a spese e decurtazione di 6 punti dalla patente; per il superamento della linea di arresto senza oltrepassare l’intersezione 42 Euro di multa (29,40 Euro se il pagamento avviene entro 5 giorni) oltre a spese e decurtazione di 2 punti.

Il Comando di Polizia locale invita l’utenza a prestare la massima attenzione alle intersezioni semaforizzate e a osservare scrupolosamente le prescrizioni del Codice della Strada al fine di evitare rischi per la propria e l’altrui sicurezza stradale”.

Copyright @2020