a busto
Weekend agitato, la Polizia deve intervenire per sedare due risse

Fine settimana “agitato” e di interventi in successione per gli agenti del Commissariato di Busto Arsizio. Tre denunciati per rissa e un soggetto nei guai per detenzione di marijuana

Polizia Gallarate

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Fine settimana “agitato” e di interventi in successione per gli agenti del Commissariato di Busto Arsizio.

Nel tardo pomeriggio di sabato, nel parcheggio della stazione, la Volante è stata chiamata a sedare una rissa. Tre cittadini stranieri quarantenni, provenienti dal nord Africa, non si sono trovati d’accordo sul pagamento di alcuni lavori effettuati, passando alle vie di fatto. Dopo essersele date di santa ragione, all’arrivo della pattuglia hanno mostrato ognuno i segni e i lividi quali conseguenze dei colpi che si erano inflitti tra loro. Per fortuna nulla di particolarmente grave, anche se al momento dell’intervento della volante solo uno dei contendenti ha chiesto di essere accompagnato al pronto soccorso, riferendo di non sentirsi molto bene, mentre gli altri due hanno deciso di ricorrere alle cure solo una volta terminati gli atti in Commissariato. Tutti e tre, infatti, dovranno rispondere all’Autorità Giudiziaria del reato di rissa.

Appena passata la mezzanotte, è stata segnalata una seconda rissa in via Vespri Siciliani. Gli agenti intervenuti si sono trovati di fronte due persone di 34 e 28 anni, originarie dello Sri Lanka, in evidente stato di alterazione dovuto probabilmente al troppo alcool ingerito. I soggetti in questione lamentavano di essere stati percossi da quattro persone transitate poco prima a bordo di un’autovettura. Al contrario, il conducente del mezzo, un sudamericano di 44 anni, riferiva d’aver schivato i due cingalesi quasi per miracolo, visto che si stavano picchiando in mezzo alla strada.

Per gli agenti di polizia non è stato facile riportare tutti alla calma e procedere a carico del conducente del mezzo, in quanto l’auto è risultata sprovvista di assicurazione.

Un ultimo intervento, sempre nella notte, ha portato al sequestro di quasi un etto di marijuana a carico di un italiano di 49 anni. I vicini di casa del quarantanovenne hanno chiamato la Polizia, lamentandosi per la musica tenuta ad alto volume. Al momento dell’intervento della volante, nell’abitazione aleggiava un forte odore di marijuana che ha insospettito gli agenti. Alla richiesta di chiarimenti, il proprietario di casa ha consegnato la sostanza stupefacente, circa un etto. L’uomo è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria.

Copyright @2020