/ Busto Arsizio

Busto Arsizio | 22 maggio 2021, 15:02

Il sindaco Antonelli: «Se qualcosa è stato fatto a Busto, è merito di tutti i partiti del centrodestra. Ho bisogno di voi»

All'inaugurazione della sede di Fratelli d'Italia, l'appello del primo cittadino. Nardi: «Si è creato un gruppo unito». Tovaglieri: «Avremmo preferito tutti un nostro candidato, ma sapremo valorizzare la Lega all'interno della coalizione»

Antonelli con La Russa e Nardi. Sotto, Gualandris, Tovaglieri e Speroni (Lega)

Antonelli con La Russa e Nardi. Sotto, Gualandris, Tovaglieri e Speroni (Lega)

«Ho bisogno di tutti voi». Emanuele Antonelli prende la parola tra i primi all'inaugurazione della nuova sede di Fratelli d'Italia. Ma non si rivolge solo al suo partito. Presenti ci sono anche i vertici della Lega, dal commissario provinciale Stefano Gualandris al segretario cittadino Francesco Speroni e all'eurodeputata Isabella Tovaglieri. Nel pubblico c'è anche il commissario cittadino di Forza Italia, Gigi Farioli. E poi Francesco Iadonisi, Risvegliamo Busto.

La Lega e i risultati

La sede in pieno centro, in via Daniele Crespi, accoglie questi visitatori, ci sono anche momenti di cordialità amarcord come quello tra Speroni e La Russa. Tuttavia, non si può dire che tra gli alleati trionfi la felicità, leghisti in testa: un po' simbolica l'espressione sul volto del segretario leghista, sempre in silenzio stampa dopo che c'è stato il via libera alla candidatura bis di Antonelli.

Nessuno ha voglia di parlare. Solo Isabella Tovaglieri risponde e osserva: «La cosa più importante è che abbiamo tanti risultati da rivendicare, molti portati avanti da questa amministrazione soprattutto grazie al contributo della Lega». Ogni riferimento all'area delle Nord non è causale: «E non solo, penso, all'ottimo lavoro nella cultura, al mio successore nell'urbanistica, alla sicurezza».  Nessuno nega i mal di pancia, ma l'europarlamentare precisa: «L'alleanza non è mai stata mesa in discussione, avremmo preferito tutti un nostro candidato, ma sapremo valorizzare il nostro partito all'interno della coalizione».

«Non andiamo da nessuna parte»

È tempo dei discorsi ufficiali. Parte il senatore La Russa, concluderà Giorgia Meloni (LEGGI QUI) che si rivolgerà ad Antonelli, «caro Emanuele... a Busto Arsizio, la destra ha radici antiche e nobili, tu sei un amministratore straordinario, poi dice qualcuno di lui che non abbia carattere facile... ma lo dicono anche di me!». Conclude, convinta che ci sia compattezza nel centrodestra a Busto.

Il sindaco dunque inizia a ringraziare Massimiliano Nardi, il presidente di Fdi che ha «voluto questa magnifica sede», poi spiega che quest'ultima è luogo di confronto, e aperta a tutti «Senza essere uniti - continua - non andiamo da nessuna parte. Ho bisogno di tutti i partiti, se qualcosa è stato fatto in questi anni, il merito è di tutti i partiti che hanno sostenuto questa coalizione».

GUARDA IL VIDEO

Poi interviene proprio Nardi: «Si è creato un gruppo unito, abbiamo lavorato tanto sul territorio. Abbiamo creato questa sede, ci crediamo fermamente». L'entusiasmo, la «volontà di realizzare cose importanti» viene rimarcata anche dal coordinatore provinciale Andrea Pellicini. 

GUARDA IL VIDEO

Marilena Lualdi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore